Lecce, rimonta da urlo. Catania battuto dalla Virtus Francavilla, sorride la Casertana

CaturanoCaturano, bomber del Lecce

Nella quattordicesima giornata di Lega Pro incredibile rimonta del Lecce che, sotto di due reti, vince per 2-3 sul campo della capolista Juve Stabia, compiendo l’aggancio in vetta. Primo tempo tutto di marca campana: al 6′ apre Kanoute, al 38′ raddoppia Izzillo, con un gran tiro dalla distanza. Nella ripresa cambia tutto. Pacilli accorcia al 59′, un bolide di Tsonev consente poi ai salentini di trovare la parità al 69′. Il gol partita è ad opera di Caturano al 90′, bravo ad avventarsi sulla corta respinta di Russo sul tiro-cross di Lepore. Il Cosenza piega 2-1 il Monopoli. Mungo al 38′ per il vantaggio dei silani. Montini al 55′ per il momentaneo pari dei pugliesi. Ci pensa Baclet, al 74′, a sancire il successo approfittando di un errore della difesa avversaria.

Virtus Francavilla

L’undici titolare della Virtus Francavilla

Alla Paganese non è bastato segnare subito con Celiento (6′) per uscire indenne dal terreno del Fondi. All’8′ l’autorete di Di Cuonzo. Al 23′ il rocambolesco vantaggio firmato da Albadoro. Chiude al 69′ Tiscione su calcio di punizione, per il definitivo 3-1. Brilla la Virtus Francavilla che supera il Catania proprio all’ultimo respiro. In inferiorità numerica a causa del rosso inflitto a Casadei nel primo tempo, per un’uscita del portiere su Paolucci, i pugliesi conquistano comunque la vittoria grazie a Nzola, in gol al 92′. La squadra di Calabro vola a quota 21 in classifica, a ridosso delle big. La battuta d’arresto frena invece la rincorsa degli etnei.

formazione iniziale Casertana

formazione iniziale Casertana

In coda pareggio tra Vibonese e Melfi. Lucani avanti con Foggia al 57′, sugli sviluppi di un calcio di punizione. La reazione dei rossoneri è affidata a Sicignano che al 78′ corregge in rete su corner battuto da Sabato e spizzato da Saraniti, siglando l’1-1. Lo stesso Sicignano si fa poi espellere. Secco 2-0 per la Casertana contro il Siracusa. Per i “falchetti” pratica risolta per effetto dei centri di Rajcic (45′), con un bel colpo di testa, e Corado (49′). Risalgono i campani (ora a 20 punti). Aretusei agganciati a quota 14 da Messina, Akragas e Vibonese. Zona playout sempre più affollata.

Commenta su Facebook

commenti