Le pagelle di Messina-Paganese. Il solito Corona. Cane e Mancini sugli scudi

Marco Cane ha chiuso in anticipo il match: cartellino rosso anche per lui

Iuliano 6 Non può nulla sul colpo di testa di Girardi, a segno sfruttando il primo cross dalla bandierina della partita in favore della Paganese. Prima e dopo il “Giaguaro” non viene mai seriamente impegnato. Attento nelle uscite.

Cane 6,5 Spina nel fianco per la squadra di Sottil. Dalle sue accelerazioni sulla destra nascono i maggiori pericoli. Nel primo tempo, in fotocopia, serve per due volte Corona nel giro di tre minuti: sulla seconda Re Giorgio fa centro. Nella ripresa provvidenziale chiusura su Malaccari.

Rullo 6 Esordio in chiaroscuro. Tornato titolare dopo un lungo periodo in naftalina gioca con buona personalità, ma deve ovviamente ritrovare il ritmo partita. Non si scompone dopo il cartellino giallo rimediato nel primo tempo.

Il Messina saluta il pubblico

Il Messina saluta il pubblico a fine gara

Izzillo 5,5 In campo per un’ora, poi è costretto a chiedere il cambio per un problema fisico. Non aveva brillato, commettendo qualche incertezza di troppo a metà campo, ma dopo la sua uscita il Messina ne risente. (dal 18’ st Donnarumma 5,5 Schierato in un ruolo non suo, a causa della mancanza di alternative in mezzo, va comprensibilmente in difficoltà)

Altobello 6 Con Stefani in panchina cambia il suo partner nel reparto arretrato. Puntuale nelle chiusure e nel gioco aereo, non commette sbavature.

Pepe 4 Al rientro dopo un lungo stop è protagonista in negativo. Si perde Girardi in occasione del gol dell’1-1, scivolando al momento dello stacco di testa. Nel colpo proibito che gli costa il rosso al triplice fischio, rifilato allo stesso centravanti ospite, sta tutta la frustrazione dei giallorossi per il mancato successo.

Marruocco in uscita su un tentativo del Messina

Marruocco in uscita su un tentativo del Messina

Orlando 5 Tanta corsa, poca sostanza. Non incide sottoporta e sciupa malamente nel finale l’ultima occasione utile. Al Messina, per centrare l’obiettivo salvezza, servirebbero come il pane anche i suoi gol che, derby a parte, faticano tremendamente ad arrivare.

Bortoli 5,5 Rilanciato nell’undici di partenza, complice la squalifica di Damonte, non è quello ammirato in versione derby. In affanno. (40’ st Bonanno sv)

Corona 7 Nono gol stagionale, quarto consecutivo. Aggettivi ormai esauriti. L’ennesima perla dell’immenso Re Giorgio non basta al Messina. Si coordina alla perfezione sul traversone di Cane, regalando un vantaggio purtroppo illusorio. Ha 40 anni (41 a maggio), ma sembrava avere ancora benzina prima della sostituzione. (30’ st De Paula sv)

De Paula, all'esordio

De Paula, all’esordio

Ciciretti 5,5 Questa volta è un po’ appannato. Si impegna, anche in fase di copertura, ma davanti non riesce a trovare la giocata vincente. Due conclusioni fuori bersaglio.

Mancini 6,5 Tra i più positivi. Dopo l’assist fornito a Corona in quel di Matera è ancora lui a provare ad accendere il Messina con le sue incursioni. Mostra anche un grande temperamento. L’ultimo a mollare.

Le pagelle della Paganese: Marruocco 6, Tartaglia 6, Donida 5,5, Bergamini 6, Perna 6,5, Moracci 6, Calamai 6,5, Baccolo sv (dal 17′ pt Longo 6, dal 46′ st Djibo sv), Girardi 6,5, Aurelio 5,5 (38′ st Russini sv), Malaccari 6.

Commenta su Facebook

commenti