Le pagelle di Messina-Cosenza. Cocuzza show, Giorgione uomo ovunque

La gioia dei protagonistiLa gioia dei protagonisti

Addario 6,5 Sostituisce lo squalificato Berardi, ma non patisce l’emozione per il debutto. Dice di no in tuffo sulla velenosa punizione di Raimondi. Graziato dal palo sul tiro di Arrigoni.

Gustavo in azione

Il brasiliano Gustavo in azione (foto Denaro)

Frabotta 6 Nemmeno mezz’ora di gioco per l’ex Lupa Roma messo fuori causa da un infortunio (dal 28’ pt Burzigotti 6,5 Di Napoli lo getta nella mischia complice l’infortunio di Frabotta. Aveva da farsi perdonare l’espulsione di Monopoli ed offre una prova senza sbavature. Fa valere il fisico ed è preciso negli interventi).

De Vito 6 Fa bene entrambe le fasi. Convince sia in proiezione offensiva che quando occorre sventare le sortite avversarie. Provvidenziale in chiusura su Arrighini.

Fornito 6 L’ex di turno si toglie la soddisfazione di battere il Cosenza. Gioca senza risparmiarsi e con grande abnegazione, lottando su ogni palla.

L'esultanza di Cocuzza (foto Denaro)

L’esultanza di Cocuzza (foto Denaro)

Martinelli 7 Un lusso per la categoria. Governa la difesa senza sbagliare un intervento e mette la museruola ad Arrighini, un cliente scomodo. In più avvia l’azione del raddoppio con un sontuoso recupero.

Palumbo 6,5 Comincia in mezzo al fianco di Martinelli e viene poi dirottato a destra al momento dell’infortunio di Frabotta. La qualità della sua prestazione non ne risente.

Gustavo 7 Fantasia brasiliana. Infiamma subito il San Filippo con le sue accelerazioni. Da il la all’azione del vantaggio e qualche minuto dopo impegna Perina con un rasoterra. Salta l’uomo con impressionante facilità, almeno fin quando regge dal punto di vista fisico. (27’ st Bramati sv)

Giorgione 7 Domina in mezzo al campo con la sua personalità. Da uomo-faro macina chilometri, strappa palloni agli avversari e prova la conclusione dalla distanza. Trascinatore.

Un'uscita del portiere silano Perina (foto Denaro)

Un’uscita del portiere silano Perina (foto Denaro)

Cocuzza 8 Risponde con i fatti a chi in passato non l’aveva ritenuto adatto alla Lega Pro. Sovverte le gerarchie, si prende una maglia da titolare e firma una doppietta da sogno. Sblocca il risultato con l’aiuto di un rimpallo e mette poi in ghiaccio il match con un colpo di testa da attaccante di razza. Corre su e giù, perché il suo contributo non si limita soltanto a giocate di qualità, segno che la maglia del Messina se la sente proprio cucita addosso.

Barraco 6,5 Non è ancora al top e per questo non ha ancora la rapidità dei tempi migliori, ma si inserisce spesso sfiorando la rete. Rimedia un “giallo” non del tutto meritato. (dal 18’ st Tavares 6 L’uomo decisivo del match di Monopoli entra sul doppio vantaggio e prova a trovare la via del gol. Inoltre aiuta la squadra a rifiatare).

La festa a fine gara (foto Denaro)

La festa a fine gara (foto Denaro)

Padulano 6,5 Cresce alla distanza ed i suoi inserimenti risultano un’arma preziosa. Si conferma uomo-assist propiziando il 2-0 firmato da Cocuzza con un’autentica pennellata dalla sinistra. Nel finale cerca gloria personale.

Le pagelle del Cosenza: Perina 6, Ciancio 5,5, Pinna 5,5, Arrigoni 6,5, Tedeschi 5,5, Blondett 5, Criaco 5,5 (11’ st Fiordilino 5,5), Corsi 5,5 (22’ st Ventre 5,5), Arrighini 5, Vutov 5 (7’ st Raimondi 6).

Commenta su Facebook

commenti