L’Akademia sfiora la perfezione. Costantino: “Nel 2022 per crescere ancora”

Akademia Sant'AnnaGiulia Cardoni alla battuta (foto Marco Familiari)

Sono stati dodici mesi intensi quelli appena trascorsi per la Sanitaria Sicom Akademia Sant’Anna. Il 2021, infatti, ha regalato al club di Fabrizio Costantino tante gioie sportive e la certezza di una crescita importante, costruita su solidissime basi tecniche e scelte organizzative sempre più lungimiranti. I numeri in questo senso parlano chiaramente.

Akademia Sant'Anna

Michela Pisano in ricezione (foto Marco Familiari)

Nella stagione del ritorno in campo dopo la lunga attesa determinata dal lockdown e dalla pandemia, da gennaio in poi sono state sette le affermazioni del club messinese nelle dieci gare di regular season; percorso proseguito poi con altre due tanto belle quanto sudate vittorie contro Fiamma Torrese nei quarti di finale playoff per la A2 e la definitiva battuta d’arresto in semifinale contro la corazzata Cerignola. Risultati importanti per il team messinese, che hanno superato le aspettative di inizio stagione e si sono confermati con un trend ancora più netto in questa prima parte di campionato, con la truppa allenata da mister Nino Gagliardi che ha collezionato ben nove vittorie su dieci incontri, lasciando per strada soltanto tre punti, uno nella vittoria esterna per 3-2 a San Salvatore Telesino e due nella sconfitta al tie-break in casa di Melendugno. Un ruolino di marcia di assoluto spessore che vale l’attuale testa della classifica del Girone F, con quattro lunghezze di scarto sulla Narconon Melendugno, la prima delle dirette inseguitrici.

Akademia Sant'Anna

Il presidente Fabrizio Costantino, il ds Peppe Venuto e il tecnico Nino Gagliardi

“Siamo davvero contenti del percorso che abbiamo compiuto nell’intero 2021 – sottolinea il presidente Fabrizio Costantino –. Un periodo particolare, ricco di insidie in primis legate alla pandemia: ricordiamo bene che l’inizio del torneo è slittato più volte. Tirando le somme lo scorso torneo si è chiuso positivamente, perché al primo anno abbiamo raggiunto una semifinale play-off. Quest’anno abbiamo iniziato nel migliore dei modi con nove vittorie su dieci. Questo dimostra che la società ha organizzato la stagione sportiva al meglio”. 

L’Akademia ha confermato lo staff tecnico, puntellato con l’arrivo di Emanuele Mori e l’ampliamento di una struttura organizzativa, con l’inserimento del nuovo presidente onorario Giuseppe David, che punta sempre a traguardi ambiziosi. “Questo è il progetto che è stato elaborato a dicembre del 2020 e ha visto la costruzione in primis di uno staff tecnico di grandissima qualità, con il direttore tecnico Nino Gagliardi, Daniele Cesareo, Flavio Ferrara, il ds Peppe Venuto e il team manager Marco Maressa, e tutti gli altri dirigenti che giornalmente li affiancano in palestra. Abbiamo costruito anche un roster importante e in questi due anni abbiamo cercato sempre di non sgarrare di una virgola, programmando al meglio”. 

Akademia Sant'Anna

L’appoggio della schiacciatrice Valentina Martilotti (foto Marco Familiari)

Arrivati al giro di boa, il mirino è in parte già orientato sul 2022/23. “Come l’anno scorso abbiamo già iniziato a programmare la stagione futura – conclude il numero uno dell’Akademia –. Ovviamente non si sa mai come andrà a concludersi l’attuale stagione, però bisogna sempre muoversi con sei mesi in anticipo, in modo tale da essere pronti a maggio per ripartire in velocità. Vogliamo arrivare più lontano possibile ma ancora c’è tanto da fare: siamo a metà percorso e diciamo sempre che dobbiamo stare con i piedi per terra prima di arrivare alla finale e qualora dovessimo arrivarci ce la giocheremo in tutti i modi e tutte le nostre forze. La squadra e la società sono compatte e desiderose di arrivarci: poi vedremo cosa accadrà”. 

The following two tabs change content below.