L’Akademia firma il bis con Catania e ritrova il pubblico del PalaTracuzzi

Akademia Sant'AnnaL'Akademia celebra il successo a fine gara

Una splendida giornata di sport quella andata in scena al PalaTracuzzi, per la partita che ha segnato l’esordio casalingo stagionale della Sicom Akademia Sant’Anna e che ha finalmente visto tantissimi appassionati tornare a gremire le tribune del palazzetto cittadino. Alla fine il 3-0 finale con il quale Akademia conquista il secondo match in campionato regala tanto spettacolo, in tribuna e in campo. Merito anche della formazione etnea che ha interpretato al meglio la gara senza alcun timore nei confronti delle ragazze allenate da Gagliardi.

PalaTracuzzi

Il pubblico è tornato al PalaTracuzzi

Lo starting six di Akademia è con sulla diagonale palleggiatore – opposto Muzi – Varaldo, schiacciatori Martilotti e Liguori, centrali Composto e Anselmo, libero Pisano. Risponde dall’altro lato Catania con Muscetti e Merler, in banda la capitana Chiesa e Manservisi, reparto centrale composto da Silvestre e Baglio (che sostituiva l’infortunata Agbortabi), libero Foti. Parte bene la squadra catanese che, dopo un primo break 4-0 delle padrone di casa, non si rassegna e si rimette in carreggiata, portandosi anche sul momentaneo +3 (13-10). La squadra del presidente Costantino reagisce ma le ospiti si difendono strenuamente e riescono a mantenere il margine di sicurezza sulle padrone di casa, trovando anche il +4 a metà set. Gagliardi chiama a raccolta la squadra e sembra ottenere l’effetto sperato. Prima arriva il pari (17-17) e poi Varaldo piazza il colpo del +1 che dà la scossa alla squadra ed al pubblico. A questo punto è un susseguirsi di emozioni fino alla chiusura del set: le due squadre si inseguono a vicenda nel punteggio fino a quando Akademia trova l’allungo finale aggiudicandosi il set per 25-22.

Akademia Sant'Anna

La presentazione al pubblico delle due squadre

Nel secondo parziale di gioco le padrone di casa cercano subito di scappare via e, dopo qualche resistenza delle ospiti, prendono agevolmente il largo fino al 12-5.  Acquisito il margine di sicurezza la Sicom gioca sul velluto e poco alla volta si porta a chiudere il set con il parziale di 25-13. Il terzo ed ultimo set si apre con un doppio ace in battuta griffato Margherita Muzi che da il là all’allungo delle sue. Il Teams Volley non trova la forza per reagire e le messinesi poco alla volta scavano il solco utile ad indirizzare la gara sui binari giusti.  Eloquente il 15-6 di metà set, con le padrone di casa che si portano in scioltezza fino al 25-11 che chiude la contesa tra le due squadre.

«Abbiamo pagato un po’ di tensione nella prima parte della gara – commenta mister Gagliardi -. Le ragazze sono scese in campo un po’ troppo contratte ma superato il primo set poi siamo riusciti a giocare la nostra pallavolo. Dobbiamo imparare a gestire meglio le situazioni di gioco ma prendo per buona la reazione della squadra e ci portiamo a casa questi altri tre punti che sono molto importanti. Da martedì ci mettiamo al lavoro per la trasferta di San Salvatore Telesino: gara difficile ma che vogliamo fare nostra»

Akademia Sant'Anna

Lo staff tecnico dell’Akademia Sant’Anna

Tabellino. Sanitaria Sicom Akademia Sant’Anna – Hub Ambiente Teams Catania 3-0
Parziali set: 25-22, 25-13, 25-11.
Sicom Akademia Sant’Anna: Varaldo 15, Fabbo, Composto 4, Martilotti 10, Anselmo 4, Muzi (C) 5, Quarto, Iannone, Liguori 12, Garofalo, Dell’Ermo, Pisano. All. Gagliardi, Ass. Mori.
Hub Ambiente Teams Catania: Curti, Asero, Silvestre 5, Musumeci, Merler 8, Baglio 2, Foti, Muscetti 2, Chiesa (C) 6, Manservisi 7. All. Baldi, Ass. De Pasquale.
Arbitri: Caltagirone e Lo Buglio.