Laganà: “Importante l’aspetto emotivo. Si è vista una grande organizzazione”

Grazia LaganàGrazia Laganà ai nostri microfoni

È appena andata in archivio la dodicesima edizione del “Trofeo Piskeo-Memorial Mirko Laganà” di nuoto, che si è svolta sabato e domenica presso la piscina della Cittadella Sportiva Universitaria. Due belle giornate di sport per ricordare Mirko. La mamma Grazia Laganà, organizzatrice dell’evento, è soddisfatta per la buona riuscita di una manifestazione divenuta ormai un appuntamento di spicco: “Al di là dell’aspetto tecnico, che curiamo sempre con molta attenzione, è importante quello emotivo ed il messaggio che attraverso lo sport vogliamo far arrivare ai ragazzi: il senso dell’amicizia, della correttezza e del rispetto delle regole, l’essere gruppo oltre le difficoltà che si possono riscontrare. Dobbiamo educare i giovani di oggi che saranno il nostro futuro. Tutto è filato in perfetto ordine, abbiamo ricevuto un grande supporto da parte dell’Università e del Cus Unime che ha risposto alle nostre aspettative. Si è vista una notevole capacità organizzativa, ricordando pur sempre che è la piscina Cappuccini a portare il nome di mio figlio, dopo essergli stata intitolata”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti