L’Acr Messina batte il Castrovillari grazie a Foggia e aggancia il secondo posto

Acr MessinaL'Acr Messina celebra un successo pesantissimo (foto Giovanni Chillemi)

La quarta marcatura stagionale del rientrante Foggia nel primo tempo consegna la quarta vittoria ai ragazzi di mister Novelli, che lasciano col passare dei minuti campo ai rossoneri di Franceschini, che però costruiscono poco sotto porta. Brividi nella ripresa con il palo colpito da Corado su calcio di rigore. Una traversa di Aliperta legittima il successo.

Aliperta

Aliperta prova la conclusione da fuori (foto Giovanni Chillemi)

La cronaca: L’Acr si getta subito in avanti. Al 4’ ci prova Aliperta da lontano senza però trovare il bersaglio. I giallorossi insistono e sbloccano il risultato già al 7’: diagonale di Bollino, si allunga Rizzitano che respinge ma il pallone si impenna e Arcidiacono rimette in mezzo per Foggia, lesto ad insaccare in rete. Rientro col gol per il centravanti che aveva saltato per squalifica la sfida esterna contro il Roccella. Bollino è ispirato e al 14’ va alla conclusione dai 25 metri, palla che si spegne sopra la traversa. Il primo tentativo ospite è ad opera di Manes, ma Lai si oppone alla sua botta dalla distanza. La pressione del Castrovillari sale, ma i calabresi non vanno oltre un insidioso cross di Ielo sul quale Cascione, con Lai fuori causa, si rifugia in corner. Prima della fine del tempo è la formazione di Novelli a sfiorare il raddoppio con la combinazione tra Bollino e Aliperta: il centrocampista viene imbeccato in area ma non inquadra lo specchio da ottima posizione. Si va al riposo sull’1-0.

Arcidiacono

Arcidiacono in azione sulla corsia (foto Giovanni Chillemi)

Alla ripresa comincia a cadere copiosa la pioggia al “Franco Scoglio”. Al 48’ l’Acr si fa subito vedere: tiro potente ma impreciso di Cristiani. I padroni di casa sembrano controllare fino al 64′, quando Arcidiacono stende ingenuamente in area Ielo. Dagli undici metri il Messina però si salva: l’esecuzione di Corado si infrange contro il palo, con Lai che aveva comunque intuito l’angolo giusto. Sul capovolgimento di fronte i giallorossi sprecano addirittura la chance per il 2-0 con Foggia, servito da Arcidiacono: questa volta è Rizzitano a dire di no. Al 73′ nuova ghiotta occasione per Foggia, lanciato in profondità da Cristiani ed abile nell’uno contro uno con l’avversario: l’estremo difensore ospite sventa in tuffo. Al minuto 83 e’ la traversa a respingere la splendida punizione di Aliperta praticamente dal limite. Nella girandola dei cambi, dopo Addessi, entrano anche Cretella, Vacca e Mazzone. Il Castrovillari non si rende più pericoloso e dopo 5′ di recupero l’Acr Messina può festeggiare la seconda vittoria consecutiva grazie al pesantissimo gol di Foggia. Scavalcati in classifica Fc Messina, Cittanova e San Luca: la truppa di Novelli ora è seconda, la caccia all’Acireale è lanciata.

Foggia

Foggia celebra la sua quarta marcatura in stagione (foto Giovanni Chillemi)

Acr Messina-Castrovillari 1-0
Acr Messina: Lai, Cascione, Giofrè, Sabatino, Lomasto, Aliperta, Crisci (41′ st Cretella), Cristiani (41′ st Vacca), Foggia, Bollino (47′ st Mazzone), Arcidiacono (23′ st Addessi). A disp. Manno, Boskovic, Izzo, Saindou, Lavrendi. All. Raffaele Novelli
Castrovillari: Rizzitano, Greco (45′ st Mileto), Manes, De Caro, Di Battista, Corado, Ciriachi (11’ st Principi), Ielo, Emmanouil, Solinas (19’ st Rodi), Cinquegrana (41′ st Sapone). A disp. Zagari, Buccino, Pietrangeli, Trentinella, Anzillotta. All. Ivan Franceschini
Arbitro: Agostoni di Milano (assistenti Macchi di Gallarate e Galigani di Sondrio)
Marcatore: 7’ pt Foggia (M).
Ammoniti: Ielo (C), Corado (C), Lomasto (M), Manes (C), Rizzitano (C). Note: al 20′ st Corado (C) fallisce un rigore (palo)

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva