La Virtus Ragusa a forza cento su Milazzo si regala il ritorno di Alessandro Sorrentino

RagusaRagusa-Milazzo

La velocità è costante, il fiato ha trovato il suo ritmo e la fatica sembra non farsi sentire. La Virtus Ragusa trova il giusto equilibrio su un percorso che si fa ad ogni partita più interessante. Dopo la vittoria in casa sull’Orlandina Lab, la consapevolezza fisica e mentale di poter fare bene rimane invariata anche contro il Minibasket Milazzo. La squadra ragusana dimostra immediatamente carattere, staccando gli avversari con imponenza sin dal primo quarto.
Salafia, miglior realizzatore ibleo, guida i suoi orchestrando un gioco fluido e ben studiato, specie in difesa, tanto da riuscire a stroncare sul nascere molte delle iniziative del Milazzo.

Ragusa

Sorrentino al tiro

I mamertini reagiscono nel terzo periodo con Papazov e Rekasius, ma non riescono ad avvicinarsi alla Virtus che si chiude in difesa e diventa impenetrabile alle timide azioni offensive degli avversari. Canzonieri a suon di triple spegne le speranze di rimonta del Milazzo. Nell’ultimo quarto coach Di Gregorio lascia spazio ai giovani: in campo scendono Causapruno, Mercorillo, Bocchieri e Comitini. I giovani virtussini insieme al capitano Ferlito non sfigurano per niente riuscendo a tenere alta l’intensità di gioco e toccando i 100 punti.  Una vittoria acquisita senza difficoltà per la Virtus Ragusa che rimane in vetta alla classifica e guarda già alla prossima partita.

“Il risultato finale è frutto di un lavoro di squadra – commenta nel post match l’allenatore virtussino Massimo Di Gregorio – ed è segno che abbiamo giocato con l’atteggiamento giusto. Questo ci ha permesso di prendere subito vantaggio e di mantenerlo per tutta la partita. I miglioramenti ci sono ed è chiaro che questa è solo una partita ed è necessario dare continuità proseguendo il lavoro che facciamo quotidianamente in allenamento. Sono contento anche dei giovani della nostra squadra. Tutti loro si fanno coinvolgere dall’entusiasmo facendosi guidare dai più esperti soprattutto nell’atteggiamento e questo è il compito primario del nostro club”.

Nel frattempo è ufficiale il ritorno al basket giocato di Alessandro Sorrentino nella squadra che è stata la sua famiglia per tanti anni. Questa estate la decisione del suo ritiro è arrivata prima che iniziassero gli allenamenti per la preparazione della stagione. Una scelta ponderata e legata strettamente alla sua sfera personale. Però la passione e l’attaccamento alla maglia non possono essere messe in un angolo quando per anni con sacrificio e devozione hai praticato uno sport come il basket e l’hai fatto a casa tua portando sempre alti i colori della tua squadra. E così dopo una piccola parentesi di stop Sorrentino ritorna a vestire i colori bianco azzurri della Virtus Ragusa. Svolto il primo allenamento al Pala Padua con i compagni di squadra che lo hanno accolto con grande affetto in attesa di vederlo nuovamente in campo.

Virtus Ragusa

Virtus Ragusa al completo

“Siamo contenti del ritorno di Alessandro nel roster virtussino – commenta il presidente della società Alessandro Vicarie anche la squadra glielo ha dimostrato dopo l’allenamento di ieri sera con una piccola festicciola in suo onore. Sorrentino è una colonna di questa società e riaverlo tra le nostre file ci rende orgogliosi. Lo abbiamo sempre apprezzato per le sue doti cestistiche ma anche per quelle umane, un giocatore poliedrico che darà, ancora una volta, valore aggiunto alla squadra”.

“Sono ritornato in famiglia – le prime parole di Sorrentino dopo l’allenamento – e l’aver rimesso addosso questa maglia mi regala sempre nuove emozioni. I compagni hanno accolto il mio ritorno con entusiasmo e questo per me sarà uno sprono per fare sempre bene al servizio della squadra. La mia decisione di calcare nuovamente il parquet dei palazzetti di basket è stata meditata lungamente con la mia famiglia che mi supporta in questa nuova avventura. Mi inserisco in un momento magico per la Virtus Ragusa e spero di poter dare concretamente il mio apporto per raggiungere obiettivi che questa squadra merita”.

Virtus Ragusa-Minibasket Milazzo 100–53
Parziali: 26-12; 46-24; 75-40; 100-53.
Virtus Ragusa: Nardi 6, Comitini 5, Vacirca 6, Girgenti 8, Mercorillo, Causapruno 10, Dinatale 6, Bocchieri 6, Carnazza 12, Salafia 20, Ferlito 6, Canzonieri 14. All. Di Gregorio
Minibasket Milazzo: Spanò 5, Cuccurru, Scardino, Saija, Scilipoti 5, Guzman 9, Rekasius 10, Toto 7, Maimone 7, Papazov 12
All. Pirri
Arbitri: Cappello – De Cillis

Commenta su Facebook

commenti