Eccellenza – La Tiger Brolo espugna il “Bacigalupo” grazie a Tindaro Calabrese

L'attaccante della Tiger Brolo Tindaro Calabrese
L'attaccante della Tiger Brolo Tindaro Calabrese

L’attaccante della Tiger Brolo Tindaro Calabrese

Primo ko interno della stagione per il Taormina, sconfitto 2-0 dalla Tiger Brolo. Gli ospiti si portano in vantaggio al 18’ con Tindaro  Calabrese che trova la zampata vincente sugli sviluppi di un traversone. Il Taormina reagisce con una punizione di Paolo Messina, ma Fagone neutralizza con l’aiuto della traversa. Nella ripresa arriva il raddoppio dei nebroidei ancora una volta con Calabrese, abile a sfruttare un’incomprensione tra Gazzè e Filistad al minuto 63. Nel finale tanto nervosismo e poche azioni degne di nota.

Mister De Cento, orfano di Vecchio e dello squalificato D’Emanuele, propone un 4-5-1 che vede Mancari tra i pali, Gazzè, Ulma, Filistad e Laquidara in difesa, centrocampo con Bruno, Messina, La Corte, Strano e Grasso subito dietro all’unica punta Muscolino.

Inizio spigliato degli ospiti che provano subito ad attaccare costringendo il Taormina nella propria metà campo. Al 16’ D’Arrigo su punizione mette un buon pallone in area, Kouadio prova la deviazione di testa sulla quale interviene Calabrese senza però inquadrare lo specchio della porta. Due minuti più tardi gli ospiti si portano in vantaggio: Elmaroui mette al centro dalla sinistra trovando il tap-in vincente di Calabrese. Il Taormina si sveglia e un minuto più tardi spaventa la Tiger Brolo con un rasoterra di Grasso che Fagone manda in corner. I biancazzurri alzano il proprio baricentro in una partita nervosa, interrotta da numerosi interventi irregolari. Al 45’ ghiotta occasione per i padroni di casa con Messina che conferma la sua pericolosità su calcio di punizine, questa volta Fagone riesce a dire di no, con la complicità  della traversa. La prima frazione di gara si conclude dopo due minuti di recupero.

Nel secondo tempo è il Taormina a costruire il gioco alla ricerca del pari, tuttavia i tentativi biancazzurri non creano troppi pericoli alla retroguardia ospite. Al 61’ ci prova Strano di testa, ma non inquadra lo specchio della porta. Un minuto più tardi De Cento effettua il primo cambio cercando maggiore spinta sulle fasce: fuori Bruno, dentro Mancuso. Al 63’ è però la Tiger Brolo a trovare il raddoppio ancora una volta con Calabrese che con furbizia sfrutta al meglio un’incomprensione tra Gazzè e Filistad. Al 68’ gli ospiti hanno la possibilità di chiudere definitivamente la gara con Lupo che sfonda centralmente in area di rigore, ma a tu per tu con Mancari spedisce la palla sul palo. Al 72’ si rivede il Taormina con un tiro al volo di Laquidara da posizione defilata, Fagone dice di no anche questa volta. Cinque i minuti di recupero concessi dal direttore di gara. L’ultimo sussulto lo regala la Tiger Brolo al 91’ con una punizione di D’Arrigo che sfiora l’incrocio dei pali.

I biancazzurri pagano a caro prezzo alcune sbavature in fase difensiva contro un avversario cinico e ben messo in campo. Nel prossimo turno Filistad e compagni faranno visita all’Igea Virtus, per il nono turno del campionato di Eccellenza.

TAORMINA – TIGER BROLO 0-2

MARCATORI: 18’  e 63’ Calabrese.

TAORMINA: Mancari, Gazzè, Laquidara (84’ Ancione), Messina, Filistad, Ulma, Strano, Bruno (62’ Mancuso), Muscolino, Grasso, La Corte. All. Saro  De Cento.

TIGER BROLO: Fagone, Perricone, Falanca, D’Arrigo, Kouadio, Calabrese (85’ Buda), Lupo, Bonaffini (81’ Speciale), Zingales, Elmaroui (30’ Biondo), Salerno. All. Santino Bellinvia.

ARBITRO: Francesco Lupoli della sezione di Frattamaggiore. Assistenti: Antonino Macca e Martina Bovini, entrambi della sezione di Ragusa.

Ammoniti: Laquidara, Ulma, Strano, Koaudio, Biondo, Zingales

Espulsi: nessuno

Recupero: 2’ e 5’

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti