La Sicily Villafranca ospita il Cinquefrondi. Schifilliti: “Gennaio decisivo”

Sicily VillafrancaLa formazione del Sicily Villafranca (foto Salvo Angelini)

Dopo la vincente chiusura del girone di andata contro la Tonno Callipo Vibo, sarà ancora il “PalaCampagna” di Saponara lo scenario dove si disputerà, nel nuovo anno, il primo match della Sicily BVS f.lli Anastasi. Domenica 8 gennaio 2023, con inizio alle ore 17, il club tirrenico proverà ad avvicinare ulteriormente il vertice della classifica affrontando, in una sfida d’alta quota, la Diper Jolly Cinquefrondi vittoriosa, nella gara di andata in terra calabra, soltanto al tie-break.

Sicily Villafranca

Carmelo Mazza della Sicily Villafranca

I ragazzi allenati da Franco Giglietta hanno chiuso, la prima parte del torneo, al settimo posto in classifica con tredici punti, tre in meno della formazione tirrenica. La Sicily – attualmente al quinto posto a pari merito con la Raffaele Lamezia – con una vittoria per 3-0 o 3-1, non soltanto staccherebbe proprio i calabresi fermi ai box per osservare un turno di riposo ma, complice lo scontro tra le seconde della classe, Re Borbone Saber Palermo e Lct Warriors Viagrande, avrebbe la possibilità di agganciare almeno una delle due contendenti o, in caso di tie-break del confronto di Palermo, di avvicinarsi sensibilmente ad entrambe.

Già in estate, con il ritorno in panchina di mister Giglietta, classe ’58, originario di Reggio Calabria, si era subito intuito il tipo di stagione in programma per la società calabrese. Si tratta di un tecnico con sette stagioni alle spalle come secondo di coach Polimeni sulla panchina della Jolly, ma soprattutto con tanta esperienza di qualità maturata tra campionati di serie B e serie A. Da menzionare, in particolare, le stagioni come secondo a Palmi in serie A3, nel settore maschile, con la Pallavolo Gallico, capace di raggiungere la serie A1 nella stagione ’86-’87, e la Mangiatorella Reggio Calabria, nel settore femminile.

Sicily Villafranca

La formazione del Sicily Villafranca

Altri graditi rientri a casa quelli dell’opposto Domenico Laganà e del regista Marco Pugliatti; per quest’ultimo, le ultime due stagioni divise tra la serie A3 di Aci Castello e la serie A2 a Motta di Livenza. Dopo la conferma dei talenti, di ruolo libero, Massimiliano Lopetrone e Michele Zerbonia, dei centrali Pasquale Arena e Antonio Melara, degli schiacciatori Dionisio Dipasquale, Emanuele Renzo e Fabio Remo, a completare l’abile lavoro del ds Nicola Forgione nell’allestimento del giovanissimo organico, gli innesti del centrale Francesco Filianoti e degli schiacciatori Andrea Crucitti e Federico Filianoti.

In casa Sicily, approfittando della pausa natalizia e sotto l’attenta guida di coach Valerio Vermiglio, si è cercato si perfezionare i dettagli. Previsto un graduale rientro in gruppo per gli atleti infortunati, Filippo Porcello, Gianluca Schipilliti ed Emanuele Corso. Arbitreranno l’incontro Diego Lonardo e Flavia Caltagirone.

Sicily Villafranca

Maurizio Schifilliti della Sicily Villafranca

Carmelo Mazza, schiacciatore della Sicily, non nasconde l’attesa: “Siamo carichi al punto giusto per affrontare questo scontro diretto contro Cinquefrondi, dinnanzi al nostro meraviglioso pubblico che invitiamo ad essere presente in gran numero, come già fatto sinora, per aiutarci a portare a casa questi tre punti importantissimi per il prosieguo del torneo”.

Maurizio Schifilliti, palleggiatore della Sicily: “È una gara che possiamo considerare decisiva per il prosieguo della stagione e per capire i nostri obiettivi. Abbiamo lavorato molto bene durante queste vacanze soprattutto sotto l’aspetto fisico e tecnico. Ci sono stati miglioramenti rispetto a qualche mese fa e questo mi rende molto fiducioso per affrontare una partita in cui vogliamo ribaltare il risultato parzialmente negativo del nostro esordio in B a Cinquefrondi. Non sarà facile perché la Jolly è molto organizzata, con un ottimo allenatore in panchina, e fa dell’opposto Domenico Laganà il suo attaccante migliore. Sarà comunque tutto gennaio ad essere un mese per noi decisivo; dopo ne avremo un’altra importantissima a Viagrande ma ci penseremo successivamente”.

Autori

+ posts