La Siac chiude in bellezza la stagione dei primati

Siac

La Siac chiude la stagione ottenendo la promozione diretta in C2, con ben 19 punti di vantaggio sulla seconda classificata. All’attivo dei messinesi 21 vittorie, un solo pareggio e nessuna sconfitta, il migliore attacco con 139 gol realizzati e la difesa meno battuta con 43 gol subiti.

Barbera della Siac

Barbera della Siac

Nell’ultima giornata di Serie D la squadra di Cento ha superato 3-5 in trasferta il Città di Villafranca. Dal 1′ De Leo tra i pali, De Salvo, D’Emilio, Barbera e Urso come giocatori di movimento. La partita è molto corretta, D’Emilio e compagni spingono sull’acceleratore fin da subito e proprio quest’ultimo, su una combinazione da calcio d’angolo, insacca per il vantaggio. Nonostante il forcing, la Siac non riesce a finalizzare ed il Città ne approfitta e con un rapido uno-due passa in vantaggio. Prima del fischio che decreti il finale di primo tempo è Nino Boccaccio a riportare il risultato in parità, andando a segnare il ventesimo gol stagionale. Una cifra importante, considerando che dopo un grande inizio è stato costretto ai box per infortunio per poco più di due mesi. Il secondo tempo si apre con un’incursione solitaria di Cento che porta in vantaggio gli ospiti e poco dopo si ripete mettendo la partita sui binari giusti: 2-4 in favore della Siac. I tirrenici non mollano e provano a recuperare inserendo il portiere di movimento, ma è la Siac, invece, a trovare ancora il gol con Marchese, che da infinito assist-man si trasforma nel marcatore che chiude la stagione, prima del definitivo 3-5 siglato dai padroni di casa.

Mister Jonathan Cento

Mister Jonathan Cento

Queste le dichiarazioni del tecnico Jonathan Cento: “Durante tutta la stagione siamo stati accusati di un gemellaggio col Città di Villafranca che avrebbe portato a darci punti a vicenda in quest’ultima partita in caso di bisogno e particolarmente in questa settimana mi è stato ripetuto più volte da esponenti di altre squadre che si sarebbe vista “una partita combinata” per far meglio piazzare il Città. Nella mia squadra ho in rosa tre ragazzi del ’99, tre ragazzi del ’96 e altri sempre giovanissimi e sicuramente non sono questi i valori che ho intenzione di trasmettere ai miei giocatori, la partita è stata giocata al massimo delle nostre potenzialità al momento ed è stata vinta, dimostrazione di lealtà e pulizia in questo sport da parte delle due società, Siac e Città di Villafranca”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva