La Saracena Volley ritrova la vittoria in campionato

Una fase della partita con il Cus Unime

La All Work Saracena Volley ha iniziato il girone di ritorno del campionato di serie C femminile con un’ importante affermazione dopo la sconfitta interna nell’ultima di andata con il Pedara. Le ragazze di mister Mauro Silvestre sono scese in campo determinate e desiderose di riscattare la debacle interna contro le etnee.

All Work Saracena Volley

All Work Saracena Volley

E ci hanno messo grinta e cuore, caratteristica principale della Saracena Volley, riuscendo ad ottenere un importante risultato in vista del proseguo del torneo. La vittoria per 3-0 (25-17; 25-19; 25-13) contro il Cus Unime ha evidenziato l’ottimo stato di forma della formazione della Costa Saracena, ma soprattutto ha permesso a mister Silvestre di iniziare a far fare esperienza alle atlete del settore giovanile aggregate alla prima squadra. Nei tre set, infatti, l’allenatore argentino ha impiegato, a sprazzi, le piccole giocatrici che hanno dimostrato grande determinazione e voglia di fare bene. Applausi per le giovanissime Desy Tumeo (2002), Sabrina Caruso (2000), Ilenia Agnello (2004) e Gloria Anastasi (2002) che non hanno avuto timore di rispondere alla chiamata di mister Silvestre. C’è stato anche spazio per la palleggiatrice Antonella Magistro che, con grande tranquillità, ha dettato i tempi del gioco quando è stata chiamata in causa.

Saracena Volley

Mauro Silvestre, coach della Saracena Volley

L’aspetto più importante emerso dalla gara con il Cus Unime è la compattezza del gruppo. Tutte le atlete hanno dimostrato un attaccamento ed uno spirito di sacrificio fuori dal comune. L’obiettivo della salvezza è ormai a portata di mano e, una volta conquistato, la società potrà guardare alla fine del torneo con maggiore tranquillità e puntare a togliersi qualche bella soddisfazione. «Non posso che essere felice di come sta andando il campionato – ha detto il presidente Luca Leone  non cambiano gli obiettivi della società che rimangono quelli di ottenere una permanenza tranquilla e, magari, con largo anticipo per il solo scopo di poter permettere alle tante ragazze del settore giovanile aggregate alla prima squadra di fare esperienza. L’aspetto più importante della stagione, sino a questo momento, è sicuramente la compattezza del gruppo che, nonostante innesti di peso come quelli di Carmen Sergi ed Annalisa Reitano e l’inserimento di tante juniores, ha dimostrato di aver recepito il valore fondamentale che è quello di giocare per un obiettivo comune e dimostrare sempre spirito di sacrificio. Tanta, soddisfazione mi sento di esprimere per il lavoro che sta svolgendo il gruppo del settore giovanile su cui la società punta per il futuro».

«Ci auguriamo – ha detto il capitano Valeria Foraci – di confermare, nella seconda parte del campionato, i buoni risultati ottenuti nel girone d’andata. Continueremo a lavorare per migliorarci. Gli sforzi profusi sino ad oggi ci stanno ripagando, ma noi cerchiamo di dare sempre il massimo perché quanto fatto non è mai abbastanza e si può dare sempre di più».

Commenta su Facebook

commenti