La Salernitana mette pressione al Benevento. Vittorie per Lecce e Foggia

Calil della Salernitana

La Salernitana piega, non senza fatica, l’Ischia e si porta almeno momentaneamente al comando del girone C di Lega Pro, in attesa di conoscere il risultato del posticipo di lunedì tra Benevento e Lupa Roma. Sblocca al 26′ Nalini con una bella punizione dal limite. Raddoppia l’implacabile Calil al 7′ della ripresa. Favasuli spreca il tris dal dischetto, mentre sempre su rigore Infantino, al 29′, accorcia per i gialloblù, siglando il definitivo 2-1. Esordio positivo per Bollini sulla panchina del Lecce. Salentini vittoriosi per 1-0 sul Savoia grazie alla prodezza di Papini, in gol dalla distanza al 17′. Timida la reazione degli oplontini, con i padroni di casa che hanno sfiorato più volte il raddoppio. Moscardelli e compagni, balzati a 42 punti, agganciano la Casertana al quarto posto. “Falchetti” fermati sul 2-2 dal Cosenza al San Vito. All’8′ De Angelis e al 4o’ Mancino per l’1-1 del primo tempo. Nella ripresa immediato vantaggio silano, al 1′, con Cori. Al 6′ il pari firmato da Cissè.

I tifosi della Casertana nel settore ospiti (foto Paolo Furrer)

I tifosi della Casertana (foto Paolo Furrer)

La Juve Stabia frena ancora, bloccata sull’1-1 casalingo dal Martina. I pugliesi spaventano la squadra di Pancaro con il gol di De Lucia al 12′. La reazione delle “vespe” è affidata al solito Di Carmine, a segno di testa al 44′. Il risultato non cambia più. Punto pesante per gli uomini di Ciullo. La Juve Stabia, terza, vede pericolosamente avvicinarsi le rivali. Crollo casalingo del Matera. La squadra di Auteri è caduta 2-4, sotto i colpi del Catanzaro. All’8′ Giandonato porta in vantaggio le “aquile” calabresi, segnando sugli sviluppi di un corner. Tre minuti dopo l’1-1 di Carretta. Al 16′ di nuovo avanti gli ospiti grazie all’ex messinese Bernardo, appena tesserato dalla Paganese. Il tris è al 28′ ad opera di Mancuso. Coletti la riapre su punizione al 45′. Nella ripresa Mancuso, al 35′, chiude i conti in contropiede per il 2-4. Matera fermo a 38, il Catanzaro risale raggiungendo quota 36.

Salvatore Marra, tecnico dell'Aversa

Salvatore Marra, tecnico dell’Aversa

L’Aversa Normanna è sempre più ultima. La squadra di Marra cede in casa per 1-3 al Foggia e vede incombere lo spettro della retrocessione in D. Al 12′ rossoneri avanti con Barraco. Al 29′ il pareggio dell’ex giallorosso De Vena sugli sviluppi di un corner. Nonostante il rosso inflitto a Loiacono i campani non riescono ad approfittarne. L’espulsione di Giannattasio, anzi, ristabilisce la parità numerica. Nel finale, al 42′ il neoentrato Maza e 5′ oltre il 90′ Cavallaro, fissano il risultato sull’1-3 in favore degli uomini di De Zerbi, condannando all’ennesimo ko stagionale l’Aversa. Lagomarsini e compagni sono adesso a sette punti dalla Reggina, capace di strappare il pari a Barletta. Amaranto in gol per primi al 44′ con Maimone, lesto ad insaccare sulla punizione calciata da Armellino. Nella ripresa i pugliesi ribaltano il risultato: al 15′ Cortellini e al 17′ Radi, su punizione, a segno per i biancorossi. Al 29′, però, Viola, appena entrato, sigla in maniera fortunosa, con la complicità di Liverani, il definitivo 2-2. Punto d’oro per Alberti. Vigor Lamezia-Melfi ha chiuso il programma domenicale. Di Montella, al 9′ del secondo tempo, la rete che vale ai biancoverdi l’intera posta. Lucani ripresi a quota 25 da Messina e Cosenza. In tre al quint’ultimo posto delimitano la zona playout.

De Zerbi, tecnico del Foggia (foto Gabriele Maricchiolo)

De Zerbi, tecnico del Foggia (foto Gabriele Maricchiolo)

I risultati della 24. giornata
Cosenza – Casertana 2-2
Messina – Paganese 1-1
Matera – Catanzaro 2-4
Barletta – Reggina 2-2
Aversa Normanna – Foggia 1-3
Lecce – Savoia 1-0
Salernitana – Ischia 2-1
Juve Stabia – Martina 1-1
Vigor Lamezia – Melfi 1-0
Benevento – Lupa Roma lunedì ore 20,45

Classifica
Salernitana 51
Benevento 50
Juve Stabia 44
Casertana 42
Lecce 42
Foggia 41*
Matera 38
Catanzaro 36
Barletta 32
Vigor Lamezia 30
Paganese 29
Lupa Roma 27
Martina 27
Melfi 25**
Cosenza 25
Messina 25
Savoia 20
Ischia 19
Reggina 19
Aversa Normanna 12

* Foggia -1, ** Melfi -2. (Benevento e Lupa Roma una gara in meno)

Commenta su Facebook

commenti