Sodini dopo le rinunce: “Dobbiamo rendere migliore lo sport rispetto a com’è”

Marco SodiniMarco Sodini

Dalla sua amata Viareggio il tecnico dell’Orlandina Basket Marco Sodini è molto attivo sui social ed è solito inviare riflessioni di stretta attualità connesse al mondo della pallacanestro. L’ex allenatore di Cantù, dopo dell’ufficializzazione della decisione dell’auto retrocessione da parte di Pistoia in serie A2, scelta che priva la massima serie di qualsiasi squadra toscana, ha esternato tutto il proprio dispiacere per una scelta che evidenzia le difficoltà che tante squadre stanno affrontando in questo difficile periodo.

Pistoia Basket

Pistoia impegnata al PalaFantozzi

Questo il suo post: “Non mi sento in questo momento di utilizzare metafore particolari, da lunedì non c’è più la presenza di alcuna squadra toscana in serie A. Pistoia si è autoretrocessa, stessa cosa hanno fatto al piano di sotto Imola e Agrigento, abbracciando la serie B. Si tratta di società serie composte al loro interno da gente che lavora: questo fa pensare perché il mondo del basket, specialmente la A2 non è quello dei ricchissimi giocatori del calcio. Ci saranno famiglie che subiranno inevitabilmente questa cosa, anche i tifosi e le persone che gravitano intorno allo sport. Oggi è un giorno pieno di tristezza e rabbia ma da domani si dovrà ricominciare a pensare a come ricostruire lo sport. Abbiamo fatto finta per troppo tempo che le cose potessero tornare com’erano, ma da subito ho immaginato che non sarebbe stato così facile. Credo che la cosa migliore sia interrogarsi su quale strada intraprendere per rendere lo sport migliore di quello che è sempre stato”.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva