La Nuova Igea Virtus si impone di misura sulla Jonica (1-0). Decisivo Idoyaga

Nuova Igea VirtusUn contrasto in Nuova Igea Virtus-Jonica (foto Giuseppe Zanghì)

Ci si aspettava una battaglia e battaglia è stata. La Nuova Igea Virtus conquista i primi tre punti della stagione contro una coriacea Jonica, che fino al triplice fischio dell’arbitro con caparbietà ha provato a riequilibrare le sorti del match. Invano, perché le maglie difensive igeane si sono rivelate impenetrabili, al punto che l’estremo difensore Maggi ha dovuto limitarsi all’ordinaria amministrazione. Sull’altro fronte, il reparto offensivo ha talvolta peccato di cattiveria sotto porta: tante le occasioni creato, spesso sciupate per difetto di lucidità al momento di concludere. L’Igea sa soffrire e il carattere, la grinta, la determinazione su ogni pallone convincono il pubblico. C’è anche qualità, componente che fa vincere le partite “ruvide”, che spesso a sorpresa, ma non troppo, si aprono a qualsiasi risultato nel corso dei novanta minuti.

Nuova Igea Virtus

Il match winner Idoyaga

Mister Ferrara, squalificato e dirottato in tribuna, ha varato una formazione molto offensiva con terminali Isgrò-Idoyaga-Biondo. Ferraro ha risposto con una squadra che ancora deve trovare la giusta coesione ma che continua a mostrare progressi. Al quarto d’ora la Nuova Igea fa le prove del gol, Isgrò ben servito calcia a lato. Dopo cinque minuti la rete arriva a uomini invertiti, stavolta è Isgrò a mettersi in moto e servire da dentro l’area Idoyaga, che deve solo spingere il pallone in rete per l’1-0. Sulle corsie i padroni di casa si fanno preferire, Abbate su tutti, e a fine primo tempo è De Clò sulla linea a salvare la sua squadra dal raddoppio su conclusione del solito Isgrò. Nella ripresa i ritmi e le emozioni calano, i giallorossi di casa hanno il demerito di non chiudere l’incontro e la Jonica con la grinta sfiorano il pareggio con una girata di Panassidi poco precisa. Si chiude l’incontro con la squadra di casa in sofferenza che però rischia poco, per la Jonica stop alla prima stagionale in campionato. Dopo il fischio finale negli spogliatoi la testa degli uomini di Ferrara è, però, già rivolta al secondo derby di Coppa con il Milazzo

Jonica

La Jonica in posa a Barcellona (foto Giuseppe Zanghì)

NUOVA IGEA VIRTUS- FC JONICA 1-0
Marcatore: Idoyaga al 20 P.t.
Nuova Igea Virtus: Maggi, Verdura, Bucolo, Trimboli, Della Guardia, Vincenzi (68 Silipigni), Biondo, Presti (83 Di Bella), Abbate, Isgro’ (89 Aveni), Idoyaga (78 Cirelli). A disp.: Bucolo, Sottile, D’Amico, Patane’, Pardo. All. Ferrara.
Fc Jonica: Pontet, Savoca, Declo’ (89 Cicala), Tabarez (46 Branca), Zirignon, Perez, D’Omofrio (52 Maccarone), Rodriguez, Travaglio, Valente (78 Panassidi), De Leon. A disp.: Bucalo, Lanzo, Triolo, Santoro, Ferreras. All Ferraro.
Arbitro: Gatto di Lamezia Terme.
Angoli: 7-2 Jonica.
Ammonito: Biondo e Declo’.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.