La Messana supera 3-1 in rimonta il Messina Sud. Cannuni mette a segno una doppietta

Messana

L’ennesima rimonta stagionale permette alla Messana di superare 3-1 il Messina Sud, continuare la serie positiva (quatto gare) e consolidare il secondo posto in classifica: non è stato un derby spettacolare, con ritmi lenti e poche emozioni, ma i giallorossi portano a casa altri tre punti d’oro nel testa a testa con la Jonica, adesso terza a -3. Mister Michele Lucà conferma il 4-2-3-1 e, davanti ad Arrigo, schiera Broccio, Angrisani, Bonaffini, al posto dello squalificato Santamaria, e Morgante; in mezzo Brancati e Cardia, quindi, Rossano, Cannuni e Nizzari alle spalle di Buda.

Il derby tutto giallorosso del “Garden Sport” stenta a decollare e, dopo una prima fase di studio, è il Messina Sud, al primo affondo (17’), a passare in vantaggio con l’ex Brancato che sorprende Arrigo con un potente destro da centrocampo. Lo 0-1, oltre a sbloccare una gara “addormentata”, sveglia la Messana che, un minuto dopo, ristabilisce immediatamente la parità: cross da sinistra di Morgante e, a centro area, Cannuni anticipa tutti e, di testa, indirizza alle spalle di Salvatore. Al 24’ ci provano ancora gli ospiti con una punizione, a lato, di Gianluca Scivolone, mentre, al 31’ più pericolosa la Messana con lo scambio tra Bonaffini e Buda, che porta il difensore alla conclusione di destro dal limite, ma Salvatore, prima, devia sul palo, poi la difesa spazza in corner. Vantaggio solo sfiorato, ma arriva al 40’ con Broccio che lancia Cardia, bravo a controllare in area, ad anticipare Salvatore e servire in mezzo Cannuni che, a porta vuota, di testa deve solo appoggiare in rete: 2-1 e doppietta che il bomber giallorosso (15 reti in stagione) ha dedicato a due bambini, Luigi e Gabriele, con l’augurio speciale che possano guarire al più presto. Rimonta completata per la squadra di mister Lucà che, al 45’, va vicino al tris: da destra, Rossano mette in mezzo per Cannuni che controlla e appoggia per Broccio, ma tenta un pallonetto che non beffa Salvatore.

Nel secondo tempo il ritmo non cambia e la Messana, avanti di una rete, cerca il possesso e di gestire il vantaggio, rendendosi sempre insidiosa in area avversaria: al 61’ ancora Morgante, da sinistra, crossa per Nizzari, ma, di testa, manda a lato, mentre, al 77’, Buda, dal fondo, mette in mezzo per Rossano, anticipato in angolo da Santonocito, che evita così guai peggiori. Dal successivo corner, il cross di Bonaffini è perfetto per Angrisani che, sul secondo palo, calcia di destro al volo, ma la sua conclusione è alta. La ripresa scivola via senza particolari emozioni e con il Messina Sud che, seppur generoso, non riesce mai a impensierire Arrigo. Al 93’, però, la Messana chiude definitivamente il match con il neo entrato Impollomeni, che si libera di due avversari, si presenta davanti a Salvatore e, dopo la prima conclusione respinta, ribadisce in rete firmando così la sua prima rete in maglia giallorossa.
Il 3-1 finale fa salire la Messana a 47 punti e, grazie al pari della Jonica, adesso distante tre lunghezze, consolida la seconda posizione in vista della prossima trasferta, domenica 5 marzo, sul campo dell’Aci S. Antonio.

MESSANA-MESSINA SUD 3-1

Messana: Arrigo, Broccio, Morgante, Rossano, Angrisani, Bonaffini, Brancati, Cardia, Cannuni (60’ Spadaro), Buda (90’ Impollomeni), Nizzari (75’ Gentilesca). A disp.: Canale, Saija, Privitera, Leo. All.: Lucà
Messina Sud: Salvatore, Centorrino (55’ Muscarà), Santonocito, Fimognari, Maimone, Brancato, Scivolone G. (70’ Di Pietro), Grioli, Orecchio, Munafò D., La Speme (46’ Scivolone M.). A disp.: Parisi, Bombaci, Del Monte, Amante. All.: Saija
Reti: 16’ Brancato (MS), 17’, 40’ Cannuni, 93’ Impollomeni
Arbitro: Naselli di Catania
Assistenti: Alesci di Barcellona P.G. e Calarese di Messina
Ammoniti: Spadaro (M)
Recupero: 0’ e 3’

Commenta su Facebook

commenti