La HC Messana vince in rimonta il derby con l’ASD Messina

La formazione della Messana festeggia la vittoria dopo il derby

La HC Messana si aggiudica in rimonta il derby con l’ASD Messina. La stracittadina non era iniziata sotto i migliori auspici per la formazione allenata da Parisio che ad inizio gara deve rinunciare al portiere Munafò per una distorsione alla caviglia, al terzino Di Mauro e alla stella Miladinovic che ha risentito un leggero affaticamento muscolare. Lapproccio al derby non è dei migliori per la HC Messana che perde parecchi palloni mentre la ASD Messina allenata da Costantino approfitta della scarsa concertazione delle avversarie e cala un break importante: 0 – 4 per le ospiti. Parisio decide di gettare nella mischia Miladinovic e Di Mauro, che nonostante tutto volevano essere della partita, ma ci mettono un pò prima di entrare nel vivo dell’incontro. Si arriva così al 1-6 firmato ASD e nell’attesa che le nuove entrate carburino, salgono in cattedra Sanò, Luciano e Sciurba che tirano fuori l’orgoglio e riducono lo svantaggio. Subito dopo il time out chiesto da Parisio, la HC Messana, rinvigorita e più concentrata, agguanta gli ospiti portandosi a solo una lunghezza di distacco (8-9). Prisa e compagne non ci stanno e passano di nuovo in vantaggio fino ad arrivare a 20 secondi dalla fine del primo, quando il gol  tutto cuore firmato Santina Sanò fissa il risultato sul 10 – 10 e “la remontada” è conclusa. Si rientra in campo con qualche aggiustamento tattico e una consapevolezza che la gara è riaperta, la  HC Messana comincia a fare sul serio, passa in vantaggio e lo mantiene per tutto il secondo tempo (parz. secondo tempo: 11-10, 14-12, 18-16, 21-18, 25-22).

Handball Messina

Handball Messina

Mentre Messina si aggrappa con le unghie e con i denti alla partita ottenendo a sprazzi sempre e solo il gol del pari. La HC Messana continua a dettar legge con la stella Miladinovic marcata “a uomo” che sigla gli ultimi due gol dell’incontro spezzando  ogni principio di recupero delle ospiti. Gara avvincente e piena di adrenalina, giocata con tanto impegno da entrambe le squadre che hanno dato vita ad un ottimo incontro di pallamano. Il Messina si è battuto con onore ma gloria è per le vincitrici che, senza ombra di dubbio, hanno meritato questo successo e volano in vetta alla classifica, vincendo tre partite su tre, in attesa di un altro big match in terra calabra dove tra due settimane saranno ospiti del Badolato, prima però c’è la trasferta a Benevento sabato prossimo.

Da sottolineare la gara del giovanissimo portiere Alessia Scordo, appena diciottenne e grande promessa di indiscutibile valore che nonostante alcuni momenti di difficoltà, in cui non ha potuto avere supporto dalla sua collega, è riuscita a riprendere la concentrazione  e concludere una gara in crescendo, merito anche suo per aver sigillato la porta nei momenti caldi della partita: “Sono strafelice per questa vittoria, a dire la verità, in certi momenti, avevo bisogno di un aiuto psicologico, non pensavo di stare in campo per tutta la partita. Mi dispiace per la mia compagna di reparto Simona  Munafò che non ha potuto giocare perché spesso io e la squadra avevamo bisogno di lei. Adesso, però mi godo questa meritata vittoria, da martedì riprendo ad allenarmi dando tutta me stessa per migliorare ogni giorno di più e cercare di ripagare la fiducia che mi da l’allenatore con il quale sto lavorando sempre con il massimo dell’impegno”.

Tabellino:

Handball Club  Messana – ASD Messina 25-2 (primo tempo 10 – 10)

Handball Club Messana (25): Luciano 4, Sciurba 3, Sanò 2, Triolo S., Triolo R., Cannavò 1, Di Mauro 7, Scordo, Munafò, Zanghì, Colavecchio, Miladinovic 8, Dovile, Ferrera. Allenatore: Parisio.

 ASD Messina (22): Braccini, Musumeci, Camardella, Chillè, Truscello 4, Duca, Prisa 7, Rizzo G.3, Rizzo M.1, Tandurella 4, Mollica. Allenatore: Costantino.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti