La Cresci in Rete sbanca Acireale nella prima sfida del 2016

L'entusiasmo delle ragazze di mister Russo

Inizia come meglio non poteva il 2016 della Cresci in Rete. La squadra del coach Giovanni Russo corsara ad Acireale, dove si è imposta con un netto 3-0 contro il fanalino di coda del girone, la Gorgonia Santa Tecla. Sfida temuta, alla vigilia, perché arrivava subito dopo la sosta, e che invece la compagine peloritana ha fatto sua senza eccessivi patemi, centrando tre punti che consolidano la Cresci in Rete nelle zone alte della classifica. Buona, comunque, la prestazione delle padrone di casa, che nonostante lo 0-3 finale sono sempre state in partita, come testimoniano i parziali (23-25, 20-25, 20-25).

Il tecnico Russo ed il presidente Caprì

Il tecnico Russo ed il presidente Caprì

Soddisfatto, a fine gara, il presidente Giorgio Caprì: “Buona ripartenza contro una squadra che, al di là della posizione in classifica, ha giocato bene. Match che per noi è stata anche un’occasione per dare spazio alle atlete più giovani, che si sono ben comportate. Adesso – continua il presidente – ci attendono due partite cruciali prima della conclusione del girone d’andata. La strada si fa in salita, perché affronteremo la Saracena prima e poi la capolista Santo Stefano, avversari difficili da battere contro i quali sarà necessaria la massima concentrazione. Questa vittoria – conclude Caprì – è un ulteriore tassello inserito all’interno di un percorso che, ci auguriamo, si concluderà con l’ottenimento di una salvezza tranquilla. La classifica adesso inizia a farsi interessante, ma noi dobbiamo guardare esclusivamente all’obiettivo del mantenimento della categoria”.

Tabellino:

Gorgonia Santa Tecla – Cresci in Rete 0-3

Set: 23-25, 20-25, 20-25.

Gorgonia: Sciuto, Bella, Di Mauro, Messina, Fede, Musumeci, Lella, Ricca, Ferrara, Cavallaro, Tomarchio, Viola (L). Allenatore: Rinaldi.

Cresci in Rete: Mantarro, Girone, Giovenco, Sicari, Al Hunaiti, Demestri, Aloise Erba, Ferraro, Rotella, Raymo, Bonfiglio (L1), De Luca (L2). Allenatore: Russo.

Commenta su Facebook

commenti