La Cittadella ospita la Coppa d’Inverno di Tennis. In campo Pantò e Catalfamo

Cittadella UniversitariaI tre rinnovati campi da tennis della Cittadella

Si terrà a partire da venerdì 9 fino a domenica 11 dicembre presso i rinnovati campi da tennis indoor della Cittadella Sportiva Universitaria la “Coppa d’Inverno 2022”, manifestazione indetta dalla Federazione Italiana Tennis e affidata all’organizzazione locale alla Ssd UniMe della Presidente Silvia Bosurgi. La Coppa d’Inverno è una manifestazione riservata ad atleti e atlete nati negli anni 2009/2010, selezionati tra i migliori talenti dal Comitato Regionale per rappresentare la propria Regione di appartenenza.

Lidia Catalfamo

Lidia Catalfamo vittoriosa nel trofeo organizzato dallo Sporting Club Tirreno

In questa prima fase di qualificazione Nazionale le diverse rappresentative regionali sono state raggruppate in quattro gironi e quello che si realizzerà presso gli impianti della struttura universitaria – con il coordinamento e la supervisione organizzativa di Fabio Branca, Coordinatore del settore tennis della Ssd UniMe – vedrà impegnate Sicilia, Abruzzo, Molise ed Emilia Romagna, per un totale di 32 atleti che si sfideranno nella tre giorni di gare. La Regione che chiuderà per prima il raggruppamento volerà alla fase finale Nazionale, in programma il 28, 29 e 30 dicembre prossimi.

Tra gli atleti convocati dal settore tecnico regionale per rappresentare la Sicilia, gli unici messinesi in gara sono Giorgio Pantò, tesserato per il Circoletto dei Laghi e per la Ssd UniMe, e Lidia Catalfamo, atleta messinese tesserata per il Circolo Polimeni di Reggio Calabria. La rappresentativa Sicilia avrà come Responsabili Tecnici i Fiduciari Biagio Visalli (Tecnico Nazionale del Circolo del Tennis e della Vela di Messina) e il Tecnico Nazionale di Siracusa Domenico De Simone. Un altro appuntamento di assoluto rilievo, quindi, per la città di Messina, che sottolinea l’ottimo lavoro svolto dal Comitato Provinciale della Fit, presieduto da Roberto Branca, e che valorizza ancora una volta gli impianti sportivi universitari.

Autori

+ posts