La capolista Minibasket Milazzo non finisce di stupire. Espugna con autorità Cefalù e rafforza il primo posto

L'organico del Minibasket Milazzo
L'organico del Minibasket Milazzo

L’organico del Minibasket Milazzo

Esce sconfitta tra le mura amiche del PalaIgnazio la Zannella Basket Cefalù nel big match della quarta giornata del girone di ritorno del campionato di serie C Regionale che la vedeva opposta alla capolista Minibasket Milazzo. Il match ha confermato la bontà tecnica del progetto allestito dal team del presidente Principato che legittimamente aspira alla leadership del girone A. La partita è stata controllata fin dall’inizio dalla compagine mamertina, guidata da Cassisi e da un Li Vecchi in grande forma (30 punti in due) ed autentico faro del gioco mamertino. Il primo quarto si apre molto male per i padroni di casa, che dopo quattro minuti si trovano già sotto di dieci punti e con cinque falli a referto. I primi punti sono proprio del lungo ex Nazionale che segna un canestro e due tiri liberi. Con dieci punti da recuperare (sul punteggio di 19-29) si chiude la prima frazione di gara, ma la Zannella Basket sembra non essere ancora scesa in campo se non per le triple di Pirrone ed Ettaro. Il recupero dei normanni però avviene, infatti dallo svantaggio di 10 punti, durante il secondo quarto, Ettaro e compagni vanno all’intervallo lungo con una sola distanza da recuperare sul 35-36.

Un primo piano di Agostino Li Vecchi, ritornato disponibile

Un primo piano di Agostino Li Vecchi, ritornato disponibile dopo l’infortunio

Proprio quest’ultimo quarto termina con una strepitosa azione di contropiede, l’unica a buon fine di tutta la partita della Zannella, portata avanti dall’americano Akeem Caddell che, partito dalla difesa, riesce a superare tre avversari per poi mettere a segno due punti importantissimi sulla sirena. La squadra ed il pubblico ci credono. Era il momento ideale per portarsi a questa distanza minima, ma qualcosa non va per il verso giusto. Il Cefalù crolla psicologicamente ed all’inizio del terzo quarto la squadra di coach Fiasconaro va nuovamente sotto di quattro punti. La difesa del Milazzo è ermetica e non concede nulla all’attacco locale (solo 8 punti concessi nel terzo quarto). I suoi uomini non sbagliano niente, sia per l’esperienza e la bravura ma anche per la fortuna in molte occasioni. Per avere fortuna però bisogna anche creare, ed il Milazzo ha dimostrato che il primato in classifica non lo ha conquistato per caso. Trascinata da Cassisi, un vero e proprio gladiatore, la squadra di coach Lucifero si riporta avanti, e così sarà fino al termine della partita, quando sul tabellone si leggerà il punteggio di 55 a 67. Da sottolineare l’uscita dal campo dei giocatori di Milazzo tra gli applausi dello sportivissimo pubblico cefaludese. Nessuno scampo quindi per la Zannella Basket contro il ciclone Milazzo che porta a casa una vittoria altamente meritata, la dodicesima in tredici incontri e può difendere il primo posto dagli assalti della più immediata inseguitrice, la Studentesca Licata.  La prossima giornata vedrà il Cefalù giocare sul campo del Peppino Cocuzza San Filippo del Mela, squadra sconfitta all’andata ma che si trova a soli due punti di distanza in classifica mentre gli uomini di Lillo Lucifero saranno attesi da una partita non trascendentale contro il fanalino di coda Paceco.

Il quintetto  di Milazzo

Il quintetto di Milazzo

Cefalù-Minibasket Milazzo 55-67
Parziali: 19-29, 35-36, 43-58, 55-67
Cefalù: Modaro V. ne, Pirrone 3, Sidoti, Gonzalez 6, Mezzapelle ne, Tumminello,  Modaro D. ne, Ettaro 9, Marsala 9, Caddell 28, Rosponi ne, Fiduccia ne. All Fiasconaro
Milazzo: Barbera 8, Coppolino 6, Cassisi 20, Amato, Amendolia, Italiano, La Spada G.2, La Spada A., Scilipoti 9, Toto 12, Spanò, Li Vecchi 10. All.re Lucifero.
Arbitri: Manuela Buscema (Scicli) e Andrea Melizia (Piazza Armerina)

Autori

+ posts
Enable referrer and click cookie to search for cfef43dcbb961d51 ee9a4cb4bfa42ed7 [] 2.7.33