Impresa Pasquale per l’Orange Moon Barcellona. A Biella matura il primo colpo in trasferta

Dopo la prestazione casalinga tutta cuore contro la corazzata Manital Torino che però non ha portato punti in classifica, Barcellona si rifa ed ottiene il tanto sospirato successo esterno in casa dell’Angelico che di contro si giocava una partita importante per provare a dare l’assalto alla quarta piazza condivisa da Casale e la stessa Torino, piazzamento che consente di riposare al primo turno di playoff. Invece i giallorossi di coach Perdichizzi dopo undici dispiaceri in fila lontano dalle mura amiche passano al Lauretana Forum col punteggio finale di 76-79. Determinante per il successo su un campo molto difficle, solo Verona e Mantova erano riuscite in quest’impresa, l’arcigna difesa siciliana che ha limitato le bocche da fuoco piemontesi oltre alla precisione dalla carità dei tiratori siciliani, infallibile nel finale punto a punto.
Tra i singoli per Barcellona 19 punti per Jevohn Shepherd, 18 con 7 rimbalzi per Luca Garri, 13 per Gianluca Marchetti, 10 per Gabriele Spizzichini.
Tra le fila biellesi 20 punti, 9 rimbalzi e 5 assist per B.J. Raymond, 11 con 3 rubate per l’ex paladino Tommaso Laquintana. Solo 6 per Kyle Johnson al debutto e subito titolare nel quintetto rossoblu.

13 punti a Biella per Gianluca Marchetti (foto Brigandì)

13 punti a Biella per Gianluca Marchetti (foto Brigandì)

Locali poco reattivi in difesa nei primi minuti. Barcellona pur con un roster ridotto, può diventare molto pericolosa ed il suo campionato lo dimostra. Infatti il quintetto di coach Perdichizzi non sbaglia praticamente nulla portandosi dopo 5′ in vantaggio 14-7. Due triple consecutive di Laquintana ben imbeccato riporta i lanieri a distanza di sicurezza: 13-14. Angelico in serata di grazia dallalunga distanza con altre due triple di Berti e capitan Infante mette la freccia e saluta gli Orange 23-18. Doppio play in campo per coach Corbani che utilizza Berti come guardia. Il numero 13 rossoblù è un altro giocatore. Una freccia in più per questa Angelico. Spinge sull’acceleratore Biella e in un amen il tabellone segna 31-20. Barcdellona alza il muro difensivo e in attacco assume concretezza. Mini break di 10-4 per gli Orange e l’Angelico si ritrova nuovamente con il fiato sul collo: 35-31. Time out Corbani per rivedere alcune posizioni. Idee confuse in casa rossoblù. Allora doppio cambio: out Danna e Berti e in campo Lombardi e Laquinatana ma questo non basta a fermare la rincorsa degli ospiti. Barcellona chiude in vantaggio di 1 punto il primo tempo, 39-40. Al rientro in campo l’Angelico soffre ancora il muro difensivo avversario spendendo troppe volte tutti i 24” per arrivare alla conclusione. Esce Johnson e rientra De Vico e subito cambia la musica. Angelico impatta e supera nuovamente una coriacea Barcellona. Ma gi Orange non mollano e la lotta punto a punto diventa serrata. Agli ultimi 10′ ancora gli ospiti in vantaggio di 4 punti. Il pericolo avanza al Biella Forum e la curva rossoblu lo avverte e inizia il suo personale forcing da sesto uomo. Biella fatica in difesa contro un avversario che sbaglia pochissimo. I liberi di Marchetti segnano il +8 Barcellona. Luca Garri a 5′ dalla sirena lunga commette il suo quarto fallo e per Biella questa può essere una buona notizia vista l’importante presenza sotto canestro dell’ex di turno.

Il top scorer Jevohn Shepherd

Il top scorer Jevohn Shepherd (foto Brigandì)

Ultimi minuti di confusione con errori per entrambi i quintetti. Laquintana impatta il risultato in contropiede prendendosi anche un fallo. Punto a punto, botta e risposta tra Angelico e Barcellona. Finale convulso con Biella che si affida ad un ormai stanco Raymond. 4 tiri consecutivi, sbagliati dall’americano. Orange in odore di colpaccio. 73-70 barcellona a 1’52” dalla fine. Incredibile realizzazione di tabella per Raymond che riporta i rossoblù a -1 quando il cronometro segna 18”. Garri in lunetta realizza 1/2. Una manciata di secondi con i biellesi sotto di 2 punti. Meno di 5” e Raymond subisce il fallo che lo manda in lunetta. 1/2 per l’americano. E’ l’ultimo sussulto di una Biella che a sorpresa esce sconfitta sul suo parquet. Barcellona, come detto, dopo 11 sconfitte in campo esterno risorge proprio a Biella, scarta l’uovo e festeggia una Pasqua serena in vista dei due ultimi impegni stagionali, ovvero Brescia e Casalpusterlengo.

Biella-Barcellona 76-79
Parziali: 23-18; 16-22; 16-19; 21-20
Biella: Chillo 9, Laquintana 11, Lombardi 8, Raymond 20, De Vico 2, Johnson 6, Infante 9, Berti 9, Danna, Marzaioli 2. All: Corbani
Barcellona: Spizzichini 10, Maresca 8, Shepherd 19, Garri 18, Da Ros 8, Varotta ne, Marchetti 13, Fiorito 3, Leonzio ne, Pettineo ne. All: Perdichizzi

Foto in evidenza by periodicobiella.it

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti