Impresa dell’FP Sport che espugna Cefalù con personalità e vola in vetta alla classifica

La gioia a fine partita dei giocatori peloritani
La carica dei giocatori dell'FP SPort

La carica dei giocatori dell’FP SPort

Nel recupero infrasettimanale della terza giornata del campionato di serie C Regionale l’FP Sport Messina incontra la corazzata Cefalù e al termine di una partita avvincente (77-79 il punteggio finale) conquista il poker di vittorie in campionato. Grandissima vittoria da parte dei ragazzi di coach Paladina che, in un ambiente caldissimo, portano a casa due punti importantissimi per il proseguo della stagione.
Il Cefalù scende in campo ancora a ranghi ridotti, l’assenza della guardia pattese Ettaro si fa sentire oltre a quella del play Lombardo che si accaserà altrove, con coach Fiasconaro che è costretto a dare poco riposo alle proprie guardie.
La partita comincia subito alla grande per la compagine messinese, l’FP infatti impone i suoi ritmi e comincia a macinare canestri su canestri, Cefalù si aggrappa alla vena offensiva del suo big man Gonzalez (32 punti alla fine), ma i padroni di casa non riescono ad arginare il giovane Andrea Buono che con 23 punti fa pentole e coperchi per la truppa bianco nera.
La partita è sempre stata nelle mani dell’FP Sport, Cavalieri trasmette sicurezza e la consueta leadership ai suoi ragazzi, Sabarese in ripresa dall’infortunio di domenica scorsa controlla il pitturato mentre Squillaci atleticamente è giocatore di altra categoria.

Il riscaldamento dell'FP Sport

Il riscaldamento dell’FP Sport

Oggi le parti sembrano proprio invertite, la corazzata Cefalù non sembra così grande di fronte ad una coraggiosa FP che mette in mostra i giovani ragazzi con un grande cuore, su tutti Mirenda, che in difesa recupera palloni su palloni.
Coach Paladina nel terzo quarto riesce a dare minuti preziosi di riposo al suo capitano Cavalieri, Perrone e compagni sembrano non accorgersi della mancanza, dominano in difesa e corrono in contropiede ed in un campo così caloroso ma molto corretto non é una prestazione qualunque. Messina butta nella mischia il giovane sedicenne Salvatore Santoro che non sfigura e dice la sua contro i pivot più esperti di Cefalù.

La palla a due di Cefalù-FP Sport

La palla a due di Cefalù-FP Sport

L’ultimo quarto fa storia a sé: la stanchezza si fa sentire e gli errori aumentano da entrambi le parti, Cefalù riesce a riagganciare gli ospiti ma alla fine la difesa box and one  costruita per limitare Cavalieri, serve a poco con la guardia romana (25 punti per lui) che segnerà un canestro importantissimo a 26 secondi alla fine. Sull’azione seguente Messina difende alla grande e, complice un tiro libero di Perrone, Cefalù va al tappeto e per l’FP è poker di vittorie. A fine gara il play Michele Bonanno commenta così: “Sono estremamente felice per questa vittoria, sono soddisfatto di aver portato alla squadra un piccolo mattoncino ma soprattutto sono felice che il lavoro duro che facciamo tutti i giorni in palestra porti i frutti sperati”. Adesso l’FP Sport tornerà a lavorare in vista della seconda trasferta consecutiva, quella in programma domenica sul parquet di Licata, in un confronto che metterà di fronte due capoliste imbattute a quota 8 punti.

La gioia a fine partita dei giocatori peloritani

La gioia a fine partita dei giocatori peloritani

Cefalù-FP Sport Messina 77-79
Parziali: 17-20; 24-27; 18-16; 18-16
Cefalù: Modaro V n.e., Modaro D. N.e., Pirrone V. 14, Fiducia n.e., Gonzalez 32, Mezzapelle n.e., Tumminello 3, Monaco 14, Marsala 11, Rosponi 3. All: Fiasconaro
FP Sport: Santoro, Bonanno 2, Buono 23, Chiaia, Cavalieri 25, Sabarese 6, Lucchesi 3, Squillaci 1, Ponzù Donato 6, Mirenda 5, Perrone 8. All: Paladina
Arbitri: Centorrino e Sciliberto

Commenta su Facebook

commenti