Il Sant’Agata rimonta il Santa Maria Cilento. Nono risultato utile di fila

Sant'AgataL'esultanza di Favo e compagni (foto Marta Ignazzitto)

Un punto a testa tra Città di Sant’Agata e Santa Maria Cilento. Al “Fresina” la squadra di mister Giampà gioca una buona partita, ma sull’unico vero tiro in porta subito va sotto sullo 0-1, poi nella ripresa il gol di uno straordinario Favo fissa il risultato sulla parità finale. Un pareggio importante in ottica salvezza (è il nono risultato utile di fila) ma anche due punti persi per l’andamento generale del match per il Sant’Agata, che può recriminare per le tante occasioni avute, le due traverse centrate in avvio e in chiusura di gara da capitan Cicirello e dal giovane Bongiovanni.

Sant'Agata

L’undici titolare del Sant’Agata (foto Marta Ignazzitto)

La prima palla gol è fattivamente uno dei due legni: Cicirello, all’11’, stoppa e tira al volo con la palla che si impenna e centra piena la traversa. poi al quarto d’ora Alagna manca il tap-in su cross di Mazzone dopo un lancio perfetto di Calafiore. Al primo vero tiro in porta, però, a passare sono gli ospiti: Cunzi scatta sulla linea del fuorigioco, vince un doppio rimpallo, e da trenta metri toglie le ragnatele al “sette” di Bethers con un diagonale perfetto. Devono passare sempre 11 minuti per il primo tiro verso la porta della ripresa, ma Alagna al volo non centra lo specchio. Il Sant’Agata insiste e dopo un contropiede ospite sciupato da Maggio, al 24’ arriva il secondo legno della serata: stavolta è Bongiovanni a centrare l’incrocio dei pali con un tiro angolatissimo. Alla mezz’ora un colpo di testa di Okito impensierisce la difesa, ma sorvola la traversa. È il preludio al pari, che arriva con Favo al termine di un insistita azione personale. Al 43’ Masullo su punizione impegna Bethers, poi nulla più: finisce 1-1, col Sant’Agata che si morde le mani per le tante occasioni sciupate, in una domenica in cui doveva rinunciare allo squalificato Brugnano e agli acciaccati Brugaletta, Gallo, Squillace e Sannia. In classifica settimo posto e confortante +12 sui play-out.

Sant'Agata

Cicirello ha sfiorato la settima rete stagionale (foto Ambra Romano)

Sant’Agata – Santa Maria Cilento 1-1
Marcatori: pt 38’ Cunzi (SM), st 36’ Favo (SA).
Sant’Agata (3-4-3): Bethers; Favo, Cipolla, Capone; Frisenna (13’ st Okito), Calafiore, Mazzone (13’ st Cristiano), Cervillera (8’ st Bongiovanni); Alagna, Cicirello, Catalano. A disp.: Piazzolla, Fernandez, Lanza, Caracò, Miceli, Sannia. All. Giampà.
Santa Maria Cilento (4-3-3): Grieco; Todisco, Gargiulo, Morlando, Masullo; Coulibaly, Simonetti, Sare (29’ st Maio); Cunzi (34’ st Romano), Maggio, Gabionetta (12’ st Oviszach ). A disp.: Stagkos, Romanelli, Konios, Tandara, Luscietti, De Mattia. All.: Nicoletti.
Arbitro: Vingo di Pisa.
Angoli 7-3. Recupero: pt 0’; st 6’. Ammoniti Alagna (SA), Catalano (SA) e Calafiore (SA).

Autori

+ posts

Classe 1992, è un Giornalista Pubblicista dal 2020. Ha curato e gestito in passato diversi blog, oltre che l'Area Comunicazione di alcune società sportive.

The following two tabs change content below.

Gabriele Ferruccio

Classe 1992, è un Giornalista Pubblicista dal 2020. Ha curato e gestito in passato diversi blog, oltre che l'Area Comunicazione di alcune società sportive.