Il Sant’Agata non va oltre il pari con il Troina ma aggancia il Rende

Sant'AgataL'undici titolare del Sant'Agata

Il Sant’Agata deve ancora rimandare l’appuntamento con la vittoria. È finita infatti con uno 0-0 il match che opponeva i biancoazzurri al Troina. Se da un lato il punto conquistato serve ad agguantare in classifica il Rende sconfitto dall’Acr Messina, dall’altro ne frena la rincorsa verso lidi più tranquilli, anche se l’annullamento dei playout alimenta le chances di permanenza della truppa di Giampà.

Sant'Agata

Il centrocampista Vittorio Favo è tra gli elementi più impiegati

Il match sotto il profilo altamente spettacolare, anche a causa del caldo, non è stato bellissimo e i portieri non hanno dovuto compiere chissà quali interventi. Tra le due squadre a provarci di più sono stati i padroni di casa, ma ancora una volta si è denotato poco cinismo in zona gol. Ha cominciato meglio il Troina che ci ha provato con Rizzo dal limite: dopo una respinta di Bruno il pallone è terminato alto. Un minuto dopo è stata ancora la squadra di Mascara a minacciare la porta santagatese con Aperi, Bruno in tuffo intercetta. Con il passare dei minuti il Sant’Agata ha guadagnato campo e dopo un diagonale di Cicirello terminato sul fondo il pallone buono è capitato a Caruso che, dopo un bel controllo a eludere l’intervento di un difensore, da buona posizione ha calciato alto.

Al 22′ su un cross di Fragapane ci ha provato Tripicchio di testa, con il pallone a lato. L’ultima emozione la prima frazione l’ha regalata al 37′ con una conclusione a giro di Caruso, provvidenziale l’intervento di Mbaye. Ad inizio ripresa viene buttato nella mischia Alagna per Caruso. Il neo entrato ha la palla buona al 53′ ma come accaduto contro il San Luca di testa non ha inquadrato la porta. Con il passare dei minuti è calata l’intensità. L’ingresso in campo di forze fresche e il passaggio al 4-4-2 non sono stati sufficienti perché il Troina ha controllato bene e portato a casa un punto importante in chiave salvezza. Le modifiche regolamentari disposte dal Consiglio Federale fanno tirare un sospiro di sollievo anche al Sant’Agata, che dovrà comunque tenere testa a un Marina di Ragusa ancora in corsa.

Sant'Agata

L’under Placido Marcellino è stato prelevato dal Biancavilla

Il tabellino – Sant’Agata-Troina 0-0
Sant’Agata (3-4-2-1): Bruno; Brugaletta, La Gamba, Gallo; Franchina, Marcellino (71′ Gnicewicz), Favo, Fragapane (66′ Manno); Tripicchio (66′ Bongiovanni), Caruso (46′ Alagna); Cicirello (57′ Perkovic). A disp.: Ferrara, Mbengue,  Mancuso, Cardella. All. Giampà.
Troina (4-3-3): Aiolfi; Popolo (55′ Puleo), Mbaye, Neri, Ciccone; Rizzo (60′ Kamara), Guerci, Di Grazia; Ficarrotta, Celin (68′ Santoro, 74′ Dembele), Aperi (84′ Mascara). A disp.: Cantarero, Diara, Giuffrida, Palermo. All. Mascara.
Arbitro: Castellone di Napoli (Assistenti Aletta-Dell’Isola).
Ammoniti: Aiolfi, Gallo, Caruso, Ciccone, Di Grazia.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva