Il Rometta va subito in confusione, il Siracusa ne approfitta e cala il poker

Siracusa e Rometta a centrocampo prima dell'inizio del match

Vittoria netta ed inequivocabile per il rinnovato Siracusa di Pippo Strano che liquida prepotentemente un frastornato Rometta. Contro una squadra determinata a centrare dopo due mesi il successo casalingo, il team di mister De Maria subisce oltremisura l’avvio shock del match. Sono proprio i nuovi innesti della formazione siracusana a fare la differenza, Visone (ex Palazzolo) e l’ex acese Carbonaro si riveleranno innesti azzeccatissimi per gli aretusei.

La punizione di Buda finisce di poco a lato

La punizione di Buda finisce di poco a lato

Il match inizia con i padroni di casa che si rendono subito pericolosissimi, sono passati appena tre minuti e direttamente dalla bandierina, la battuta insidiosa di Visone viene smanacciata da un sontuoso Billè proprio sulla linea di porta, con gli azzurri che gridano al gol. Al 6′ l’episodio che indirizza il match a favore dei siracusani: intervento falloso in area di Abass su Palmiteri, per il direttore di gara ci sono gli estremi del calcio di rigore che Carbonaro trasforma in maniera impeccabile. Al 13′ i locali raddoppiano, protagonista ancora Carbonaro che si libera bene sulla sinistra e supera Billè con una parabola diabolica su palo opposto. Un minuto dopo il portiere rossoblù devia in corner una conclusione di Lentini, sulla battuta di Visone, ancora Billè salva sulla linea. Al 18′ arriva il tris di Palmiteri che finalizza uno scambio con Carbonaro. Al 24′ si vede finalmente il Rometta, la conclusione pericolosa di Mantarro sfiora la traversa. Al 29′ punizione dal limite di Peppe Buda (ultima partita per lui con la maglia rossoblu), ma la sfera finisce a lato della porta difesa da Russo. Al 34′ ci prova Giovanni Celona, la cui conclusione si perde di poco a lato. Al 41′ Scarano vince un rimpallo e solo davanti alla porta conclude, Billè salva in angolo. Nel recupero della prima frazione arriva la tripletta per Carbonaro che di testa supera Billè su imbeccata di Visone.

Siracusa e Rometta a centrocampo prima dell'inizio del match

Siracusa e Rometta a centrocampo prima dell’inizio del match

Sul punteggio di 4-0 si conclude il primo tempo. Nella ripresa il Siracusa, forte del vantaggio, amministra l’incontro, attuando un buon possesso palla. Il Rometta si fa vedere al 57′, protagonista Buda che prova a sorprendere con un fendente Russo, ma il portiere siracusano si accartoccia e blocca la sfera. Un minuto dopo insidioso Palmiteri che non inquadra dal limite. 67′ Servizio di Arena per Buda, il tiro dell’attaccante messinese viene respinto da Russo. Nel finale il Siracusa spinge ancora e Billè dice di no a Lentini quando mancano cinque minuti al termine. La gara si conclude con il Siracusa che brinda alla vittoria, per il Rometta un match da dimenticare al più presto e concentrarsi sulla gara casalinga di domenica prossima col Misterbianco.

Guido De Maria

Guido De Maria

A fine gara il tecnico messinese Guido De Maria non accampa scuse ma è particolarmente critico su quanto sta avvenendo nel campionato di Eccellenza: “Avevamo di fronte un avversario tosto dal grande blasone, siamo scesi al De Simone in formazione rimaneggiata e siamo andati in confusione nei primi venti minuti dopo aver subìto il calcio di rigore, e concesso due contropiedi, tutto questo ci ha tagliato le gambe, abbiamo cercato di attaccare e di tenere palla, abbiamo avuto qualche occasione per segnare, comunque una sconfitta che ci può stare, ma il punteggio finale a mio avviso ci punisce oltre i nostri demeriti, non era certo questo il campo dove fare punti, adesso ci aspettano due partite casalinghe che dobbiamo cercare di sfruttare al meglio. Comunque al di là di tutto deve affermare che questo non è un campionato regolare, si rischia di falsarlo, se si pensa che il Modica si presenta con la juniores, il Vittoria non disputata la propria gara, possibilmente qualche altra compagine da qui’ in avanti mollerà pure, quindi tutto questo non è calcio, noi cercheremo di fare la nostra strada è chiaro che ci saranno delle difficoltà, dovremmo essere bravi prontamente a superarle e a riscattarci, io ho un gruppo al di là di chi ci lascerà (Giacomo Alibrandi e Peppe Buda ndr) che mi lascia tranquillo nel raggiungimento del nostro obiettivo”.

Tabellino:

Siracusa – Rometta 4-0

Marcatori: 6′, 13′ e 45′ Carbonaro su rig. 18′ Palmiteri

Siracusa: Russo, Lombardo (37′ Brancato), Pirrotta, Matinella, Chiariello (68′ Diop), Visone, Scarano, Figura (53′ Calabrese), Palmiteri, Carbonaro, Lentini. All: Pippo Strano

Rometta: Billè, Scipilliti (46′ Rotella), Di Bella, Abass, Ousmane, Manmana, Celona ( 62′ Riga ), Arena, Assan ( 46′ Ricciardo ), Mantarro, Buda. All: Guido De Maria

Arbitro: Figuccia di Marsala – Assistenti: Grasso e Messina di Acireale

Note: Recupero 2′ e 3′ – Ammoniti: Carbonaro (S), Celona (R) e Buda (R)

Commenta su Facebook

commenti