Il Pistunina espugna il Marullo grazie a Ingemi e Ghartey

il bomber del Pistunina Prezioso Ghartey (scatto di R.S.)
L'attaccante del Pistunina Precious Ghartey

L’attaccante del Pistunina Precious Ghartey

Il Pistunina  si conferma in palla e impiega appena nove minuti della ripresa, quelli tra 53’ e 62’, per sbrigare la “pratica” Ghibellina, al termine del derby messinese disputatosi oggi pomeriggio– sabato 4 ottobre 2013 – al “Marullo” di Bisconte. Decidono le reti di Ciccio Ingemi e Precious Ghartey, quest’ultimo al primo  e liberatorio gol personale della stagione. Per i rossoneri del presidente Velardo si tratta del secondo successo di fila, con cui salgono a quota 7 punti nel girone B di Promozione.

Nel primo tempo, sebbene non si siano registrate reti, sono stati comunque gli ospiti a menare le danze con La Speme (chiuso in corner dopo 4’ da Peppe Furnari), Ghartey e l’ex Minissale che intorno al 20′ impegnano Parisi. Nell’intervallo resta negli spogliatoi l’allenatore ospite Nello Miano, espulso  per proteste nei confronti dell’assistente Fazio, per un contestato fuorigioco.

La gara si decide nella prima parte della ripresa. Al 49′ Ghartey spreca nel peggiore dei modi un delizioso assist di Minissale, ma ad appena quattro minuti di distanza i due confezionano la combinazione vincente per Ciccio Ingemi che scarta Parisi e mette dentro la sfera del vantaggio.

Il centrocampista del Pistunina Francesco Ingemi

Il centrocampista del Pistunina Francesco Ingemi

Il Ghibellina subisce il colpo e al  62’ Ferrara è costretto a stendere in area La Speme: è rigore di cui s’incarica lo stesso “bomber” che però si fa ribattere l’esecuzione dal bravo Davide Parisi. Per l’attaccante del Pistunina si tratta del secondo errore dal dischetto nelle ultime tre partite (il precedente risale a due settimane addietro, nella precedente trasferta a S.Angelo di Brolo). Ma al 67’ ci pensa Ghartey, su assist di  Minissale, a chiudere definitivamente il match a favore del Pistunina: il sosia di Balotelli, messinese di nascita, dedica il gol alla fidanzata. “Quel gol che tutti aspettavano, quel gol che tanto aspettavo è arrivato – ha dichiarato in serata Prezioso su facebook -. E’ arrivato in una partita che per me valeva più di tutte. Questa volta ho vinto io! Non mollo niente!! Avanti così!! Testa bassa e pedalare!!”.

La squadra di casa ha un sussulto d’orgoglio con Peppe Calarco, fino a qualche settimana fa aggregato in allenamento proprio alla squadra avversaria, ma Paolo Di Pietro è pronto a deviare in tuffo. Al 67’ l’arbitro è costretto a sospendere il match per circa 6 minuti a seguito di una secchiata d’acqua piovuta dalla tribuna all’indirizzo del suo secondo assistente Chillemi: la terna arbitrale è costretta quindi a rientrare negli spogliatoi, giusto il tempo per ripresentarsi con una nuova divisa. Nella rimanente frazione di gioco il Ghibellina prova disperatamente, ma senza esito, a riaprire il confronto.

GHIBELLINA-PISTUNINA 0-2

GHIBELLINA: Parisi, Ferrara, Milicia, A. Bonamonte, G, Furnari, A. Furnari, Pileggi (63′ Romano), V. Bonamonte, Siano (63′ Coppolino), Calarco (92′ Bonaccorso), Di Bella. Allenatore: Milicia. In panchina Fiorito, Marchese, Vento, Olivieri.
PISTUNINA: Di Pietro, Espinosa, Campo, Mangano, Angrisani, De Maria, Ghartey
(97′ Maffei), Ingemi, Minissale (92′ Durante), La Speme, Angerame. Allenatore: Miano. In panchina: Cisterna, Munafò D., Briguglio, Coppola, Ginagò.
ARBITRO: Di Grazia di Acireale (Assistenti Fazio e Chillemi di Barcellona)
RETI: 53′ Ingemi, 62′ Ghartey.
NOTE: Ammoniti: Ingemi, La Speme e Angerame

Commenta su Facebook

commenti