Il Minibasket Milazzo rende visita al Cefalù. Sfida verità per la leadership del girone

La palla a due del derby Milazzo-Cocuzza

La palla a due del derby Milazzo-Cocuzza

Dopo l’inattesa sconfitta e conseguente finale persa contro l’Aretusa Siracusa valevole per l’assegnazione della Coppa Sicilia, l’ASD Il Minibasket Milazzo è ritornato prepotentemente alla vittoria in campionato superando nel derby il Cocuzza di San Filippo del Mela con il punteggio di 82 a 72 e bissando il successo del match d’andata. Rimane l’amarezza per la gara persa in Coppa, sconfitta maturata nell’ultimo quarto dopo avere condotto l’incontro tre tempi, ma l’assenza di Scilipoti e Li Vecchi ha impedito agli uomini di Lucifero di contrastare sotto le plance i centimetri degli avversari, in primis Bonaiuto e Agosta. Comunque si guarda avanti e nell’ultimo incontro, nonostante per l’occasione  i filippesi presentavano due nuovi acquisti, l’argentino Caula e il play orlandino Colica, i mamertini hanno condotto saggiamente l’incontro accusando un piccolo calo solo nella seconda frazione. Da sottolineare il precario stato di salute di Amato, Barbera e Coppolino febbricitanti, mentre Scilipoti era tornato il giorno prima dall’America per cui era ancora sotto l’effetto del fuso orario oltre al fatto di non essersi allenato per quindici giorni, e da considerare la perdurata assenza di Li Vecchi per il quale la società mamertina sperava in un impiego più costante ma che continui infortuni lo hanno costretto a saltare le gare che contano. Ci ha pensato il solito Alessandro Toto a  guidare la squadra nei momenti di crisi grazie alle sue giocate ed ai 29 punti personali.

Time out del Minibasket Milazzo

Time out del Minibasket Milazzo

Per la capolista del girone A adesso all’orizzonte c’è un nuovo big match tra le mura del Pala Ignazio Cefalù contro la Zannella Basket Cefalù, terza in classifica. I ragazzi di coach Massimiliano Fiasconaro, squalificato per una giornata ma è molto probabile la commutazione della pena, sono reduci dalla vittoriosa trasferta sul campo dell’FP Sport Messina, che ha dato entusiasmo sia alla squadra che a tutto il pubblico, che sogna sempre più la promozione.
“Sarà una partita difficile – dice il presidente normanno MarsalaIl Milazzo è una squadra molto quotata con giocatori d’esperienza e piena di ragazzi giovani che corrono molto”. Nella partita di andata Cefalù perse il confronto col risultato di 79-60.
Settimana piena di allenamenti per i cefaludesi, che alla partita di domenica si presentano con tutto l’organico a disposizione. Tornano infatti a disposizione Tumminello e Monaco, assenti a Messina, il primo per un problema alla schiena, il secondo per problemi influenzali. “La chiave della partita sta nel limitare la velocità del Milazzo ed aumentare la nostra”.
Secondo il presidente manca infatti un solo tassello al gioco della Zannella Basket: il contropiede. “Siamo terzi a quattro punti dalla prima, dopo un avvio di campionato un poco turbolento, caratterizzato da qualche sconfitta di troppo ma adesso non dobbiamo dimostrare niente a nessuno, il nostro obiettivo è stato sempre quello di crescere per arrivare pronti ai play off.”
L’appuntamento è quindi fissato per domenica 12 Gennaio alle ore 18. Dopo questa trasferta e prima dell’inizio della seconda fase il Milazzo sarà atteso da un’altra insidiosa gara, quella da giocare sul campo del Licata e l’impegno interno contro l’FP Sport, unica squadra attualmente ad avere battuto i mamertini in campionato.

L'organico del Cefalù, prossimo avversario del Milazzo

L’organico del Cefalù, prossimo avversario del Milazzo

Il tabellino della sfida di San Filippo del Mela:
Milazzo: Barbera 20, Coppolino 6, Cassisi 8, Amato 8, Trio, Amendolia 2, Italiano 7, Colosi, la Spada 2, Scilipoti, Toto 29, Spanò. All.re Lucifero
Cocuzza: Balev 16, Caula 14, Cocuzza, paulesu, Albana 10, Imbesi 3, Melone 6, Colica 2, Scozzaro 19, Surace, Rizzo 2, Romeo. All.re Romeo
Arbitri : Barbera e Tartamella di Trapani.
Parziale: 27-17; 14-17; 16-16; 25-22

Commenta su Facebook

commenti