Il Milazzo fa progressi: pari nel derby di ritorno. Si qualifica l’Igea Virtus

MilazzoUna fase del match tra Milazzo e Nuova Igea Virtus (foto Nino La Rosa)

Finisce a reti bianche il derby di ritorno di Coppa tra il Milazzo e la Nuova Igea Virtus al “Marco Salmeri”, con la formazione barcellonese che accede al turno successivo forte del 4-1 dell’andata. I ragazzi di mister Venuto escono a testa alta con una prestazione dignitosa e propositiva. Per larghi tratti del match i rossoblù hanno conservato il pallino del gioco, manovrando a testa alta, producendo un paio di occasioni da gol importanti e nel reparto difensivo hanno concesso poco agli avversari.

Milazzo

Le formazioni di Milazzo e Nuova Igea Virtus

Unica pecca la mancanza di cattiveria sotto porta e la conseguente necessità di un elemento che possa fare la differenza in fase offensiva. Sul fronte opposto mister Ferrara ha dato spazio ad alcuni giovani che hanno colto l’occasione per mettere minuti nelle gambe e fare esperienza. Qualche “senatore” ha tirato il fiato in vista della scorbutica trasferta di Palazzolo. Nonostante la giornata afosa e lavorativa, il derby con la Nuova Igea Virtus richiama sempre una discreta cornice di pubblico, con le due tifoserie molto attive nell’incitare i propri beniamini e nello scambiarsi “convenevoli”, tutto ciò nel massimo della tranquillità dal punto di vista dell’ordine pubblico. Per mister Venuto indisponibili Iovine, Frassica e D’Amico oltre allo squalificato Leo, Piccolo siede in panchina.

Nuova Igea Virtus

I sostenitori della Nuova Igea Virtus presenti a Milazzo

La cronaca. Il primo tempo è avaro di emozioni ma sin da subito il Milazzo prova a fare la partita, facendo molta densità nella metà campo della Nuova Igea Virtus che, a sua volta, prova ad agire di rimessa. I pericoli giungono dai calci da fermo. Al 11′ colpo di testa di Matinella sugli sviluppi di un corner, Giovanni De Marco non riesce a correggere in porta da pochi passi. Dopo qualche velleitario tentativo dalla distanza che non impensierisce il portiere giallorosso Maggi, bisogna attendere il 36′ per una nuova chance: il colpo di testa di Matinella da buona posizione, su angolo con traiettoria a rientrare di Mondello, termina fuori di pochissimo. Al 41′ grossa opportunità per il Milazzo: Arena chiude un dai e vai di prima e calcia nei pressi dell’area piccola, Maggi è bravo a chiudere lo specchio. L’unico acuto della Nuova Igea Virtus arriva al 44′ quando una conclusione ben indirizzata di Presti da una ventina di metri viene respinta nei pressi della porta di Fassari.

Nuova Igea Virtus

Un undici titolare della Nuova Igea Virtus

La ripresa inizia con lo stesso cliché, il Milazzo sciorina un buon calcio ma non punge dalle parti di Maggi. Qualche tentativo dalla distanza, come quello di Misiti al 57′ che trova Maggi attento. La Nuova Igea Virtus prova ad alzare il baricentro. Al 63′ sinistro a giro di Di Bella che si perde sul fondo. Al 66′ il colpo di testa di Della Guardia è neutralizzato senza patemi da Fassari. Mister Ferrara decide di gettare nella mischia Biondo, Idoyaga e Isgrò. Ed è proprio quest’ultimo al 68′ che propizia l’espulsione per doppia ammonizione di Misiti per un fallo sull’out di destra. Un minuto dopo grossa occasione per la Nuova Igea Virtus, Idoyaga da pochissimi metri non riesce, con la porta spalancata, concretizzare un ottimo spunto di Isgrò. Un giro di lancette ed è Biondo da posizione invitante a strozzare il destro, sfera sul fondo. Il Milazzo sembra accusare l’inferiorità numerica ma è solo un’impressione momentanea.

Nuova Igea Virtus

Il portiere della Nuova Igea Virtus Francesco Maggi

Al 71′ è ancora Arena che esalta i riflessi di Maggi con un tocco sotto misura su azione da calcio d’angolo. Al 74′ l’estremo difensore rossoblù Fassari sceglie bene il tempo dell’uscita disinnescando Idoyaga. I giallorossi protestano in maniera composta chiedendo il penalty, il signor Carnemolla lascia correre. Il match scorre via senza sussulti, l’ultimo tentativo è di Trimboli dalla lunga distanza, Fassari blocca agevolmente. Finisce 0-0 con applausi sinceri del pubblico e delle due tifoserie. Sicuramente un buon passo avanti da parte dei ragazzi di Antonio Venuto, apparsi più sicuri e consapevoli dei propri mezzi e soprattutto bravi a mantenere l’equilibrio in situazione di inferiorità numerica. Ottimi presupposti in vista del debutto casalingo in campionato contro il Mazzarrone in programma domenica al “Marco Salmeri” con calcio d’inizio alle 15:30.

Il tabellino. Milazzo – Nuova Igea Virtus 0-0 
Milazzo: Fassari; Merlino, Matinella, Insana; Crifò, Misiti, Jantus, Mondello; De Marco Giu. (88′ Maio), De Marco Gio. (68′ Maiorana), Arena. A disposizione: Lo Monaco, Gitto, Lo Presti, Mele, Muzzo, Piccolo, Antonazzo. All. Venuto.
Nuova Igea Virtus: Maggi (85′ Bucolo F.), Verdura C., Silipigni (50′ Di Bella), Trimboli, Della Guardia, Vincenzi (59′ Isgrò), Patanè, Presti, Sottile (50′ Biondo), Aveni, D’Amico (54′ Idoyaga). A disposizione: Bucolo P., Di Bartola, De Gaetano, Verdura G.
Arbitro: Carnemolla di Ragusa. Assistenti: Totaro e Spanò di Messina.
Note: 67′ espulso Misiti (M) per doppia ammonizione; ammoniti: Jantus (M), Presti (N).

Autori

+ posts