Il Messina Volley si impone sulla Nino Romano per 3-1 e l’aggancia al secondo posto

Le ragazze del Messina Volley esultano a fine gara

Vittoria casalinga per il Messina Volley che, in un “PalaRescifina” stracolmo, si impone con un bel 3-1 sulla Polisportiva Nino Romano, agganciandola al secondo posto in classifica e rimanendo a sole due lunghezze dalla capolista PVT Modica.

Messina Volley

Mister Danilo Cacopardo

Le due compagini si sono divise i primi due set con lo stesso risultato, ma poi capitan Francesca Cannizzaro e compagne dettano il loro ritmo, con la difesa sincronizzata dal libero Ylenia Biancuzzo e gli attacchi guidati dalla palleggiatrice Michela Laganà, conquistando i restanti due e portando a casa tre punti importanti nell’incontro valevole come 6ª giornata del campionato di Serie C FIPAV. Dopo un batti e ribatti iniziale, le mamertine vanno avanti di cinque lunghezze (5-10) con tre punti di Pino e la palla a terra di capitan Cuzzocrea. Le padrone di casa reagiscono e vanno a -2 (11-13) con Giulia Spadaro, Giulia Mondello e Giovanna Biancuzzo. Il muro di Laganà e il punto di G. Biancuzzo trovano il pari (15-15), ma le ospiti si ricompattano e tornano a +4 (15-19). Mister Danilo Cacopardo chiama la pausa e al rientro l’ace di Lorenza Panarello ricuce a -2 (18-20).

E’ adesso mister Maccotta a chiedere time-out, ma Mondello sigla il pari (20-20). Si viaggia punto a punto fino al set-point per le mamertine (22-24). Cacopardo chiama il suo secondo time-out, ma al rientro Imperiale chiude il parziale a favore delle ospiti (22-25). Spadaro e Cannizzaro aprono il set successivo (+3; 4-1) a favore delle padrone di casa e sempre il capitano giallo-blu firma il +4 (6-2). Mister Maccotta chiama time-out, ma al rientro Spadaro piazza due ace (+6; 8-2) costringendo alla seconda pausa il coach mamertino. Il Messina Volley continua a macinare gioco e implementa sempre di più il vantaggio sulle avversarie raggiungendo il +9 (12-3) con due punti di Cannizzaro e uno di Sara Arena. Le ospiti si scuotono e tornano a -6 (12-6) con due volte Pino e una Imperiale.

Giulia Spadaro

Si viaggia con questo elastico fra le due compagini fino al nuovo break mamertino che colloca il punteggio sul 19-16 per le padrone di casa. Mister Cacopardo chiama time-out che però non sortisce gli effetti desiderati visto che l’ace di Cuzzocrea e il pallonetto di Fleres accorciano il gap fra le due squadre ad una sola lunghezza (19-18). Imperiale sigla il pari (22-22), ma il Messina Volley concretizza una serie di tre punti consecutivi, sanciti dal muro di G. Biancuzzo, che chiudono il parziale (25-22) e portano in parità il computo dei set. Nel terzo parziale locali avanti di tre punti (4-1) con Cannizzaro, Spadaro e Mondello. Sul +4 (6-2) coach Maccotta chiama time-out, ma al rientro due punti di Arena spianano la strada per il +8 (11-3) locale. Nuovo time-out ospite con il Messina Volley che allunga e si porta a +11 (18-17) con Mondello e l’ace di Laganà.

Altro strappo locale che si focalizza sul +14 (22-8), caratterizzato dall’ace di Mondello. Musicò e Imperiale accorciano a -12 (22-10), ma la pipe di Mondello spiana la strada (24-10) per la conquista del set (25-10) da parte delle padrone di casa. Parziale successivo con ospiti avanti due punti (1-3)  con il pallonetto di Pino. Musicò e l’ace di Bertè aumentano a +4 (3-7), con mister Cacopardo a chiamare time-out. Cannizzaro e il pallonetto di Arena accorciano a -1 (6-7) e si viaggia più o meno con questo elastico fino al pari locale (12-12) firmato dal pallonetto di Spadaro. E’ il Messina Volley adesso ad andare avanti e piazzare un break di tre punti concretizzati da capitan Cannizzaro (+3; 16-13).

Messina Volley

Il capitano giallo-blu Francesca Cannizzaro

Coach Maccotta chiama time-out, ma al rientro G. Biancuzzo sigla il +5 (18-13). Nuova pausa ospite e sono adesso due ace di Mondello a spianare la strada alle padrone di casa (+8; 21-13). Musicò accorcia (-6; 21-15), mentre Cannizzaro e Imperiale si rispondono (+6; 22-16). Dopo il 23-16, capitan Cannizzaro sale in cattedra e con due ace consecutivi chiude il match in favore delle ragazze del direttore generale Mario Rizzo (25-16). “Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare e che abbiamo preparato – commenta mister Cacopardo a fine partita – in quanto ci trovavamo di fronte un avversario forte sia fisicamente che tecnicamente e ben messo in campo. In questa partita c’è stato un po’ di tutto, cominciando dalla tensione avuta nel primo set e nella seconda parte del secondo, però abbiamo fatto una bellissima partita ed il lavoro che stiamo facendo sta cominciando a portare dei frutti. Questa è la partita che soddisfa il lavoro di questi primi mesi, anche se questo è uno step che ci deve portare a dei miglioramenti ed a continuare su questa strada, visto che questo è il segnale che questa è la strada giusta”.

Il libero Ylenia Biancuzzo

“Questa settimana siamo riusciti a battere i primi in classifica – aggiunge il centrale giallo-blu Spadaro – anche se questa è stata una partita difficile, visto che la Nino Romano è una squadra completa. Noi abbiamo messo tutto il nostro impegno, mettendo in evidenza i nostri punti di forza senza farci sopraffare dalla partita. La prossima settimana affronteremo il Modica ed anche loro saranno una squadra difficile da incontrare soprattutto perché giocheremo fuori casa. Per questo motivo ce la metteremo tutta, come oggi, e cercheremo di dare il nostro meglio”.    

Messina Volley – Polisportiva Nino Romano 3-1 (22-25; 25-22; 25-10; 25-16)
Messina Volley: Biancuzzo G. 5, De Grazia, Panarello 1, Mondello 13, Laganà 6, Sorbara,  Cannizzaro (Cap.) 17, Raineri, Spadaro 7, Arena 8, Biancuzzo Y. (Lib. 1), Scarfì (Lib. 2). All. Cacopardo, 2° All. Rizzo
Polisportiva Nino Romano: Prizzi, Vallefuoco 1, Guardo, Imperiale 12, Musicò 3, Puglisi 7, Cuzzocrea (Cap.) 4, Fleres 3, Pino 12, Bertè 4, Motta, La Spada, Cucinotta (Lib. 1), De Luca (Lib. 2). All. Maccotta, 2° All. Lo Duca.
Arbitri: Siracusa di Barcellona Pozzo di Gotto e Burrascano di Messina

   

Autori

+ posts