Cuore Sant’Agata: rimonta due gol a Cittanova. Primo pareggio e terzo posto

Sant'AgataBonfiglio e Squillace lottano a Cittanova

Contro una squadra come il Cittanova in serie positiva da quattro turni, il Città di Sant’Agata conquista un punto importante, dimostrando ancora una volta l’efficacia della propria intelaiatura di gioco, ma anche grande cuore e attributi, qualità che in una categoria non semplice come la serie D possono fare la differenza. Non era infatti impresa facile recuperare due gol ai calabresi, soprattutto dopo avere fallito anche un penalty.

Sant'Agata

Il Sant’Agata che ha firmato la doppia rimonta a Cittanova

Il Cittanova parte con il piede pigiato sull’acceleratore e si porta subito sul 2-0. Prima è l’ex Acr Messina Crucitti a non lasciare scampo a Curtosi su calcio di rigore, e poco dopo a raddoppiare ci pensa Giannaula. Il Città di Sant’Agata potrebbe tornare in scia con Bonfiglio, ma il numero dieci prelevato in estate dal Trapani si fa ipnotizzare dall’ex Bruno, che para il suo tiro dal dischetto. L’errore potrebbe tagliare le gambe alla squadra di mister Vanzetto ma gli ospiti continuano a giocare bene e conquista un nuovo penalty al 41′, che questa volta Bonfiglio non fallisce. Nella ripresa i santagatesi gettano il cuore oltre l’ostacolo, credendo nella rimonta che si concretizza al 61′ quando prima viene annullata una rete di testa a Giannaula e sulla ripartenza dell’azione è ancora Bonfiglio dal limite dell’area a centrare il sette e trovare la splendida rete del definitivo 2-2. Per lui in stagione già altre due reti contro Catania e Vibonese in Coppa Italia.

Sant'Agata

Calafiore in azione a Cittanova

Nel finale i tentativi delle due squadre non portano frutti sperati e il pareggio appare il risultato più giusto al termine di un match ricco di spunti di cronaca. Per Cicirello e compagni è il primo segno “ics” stagionale, che vale anche il terzo posto in classifica, alle spalle dell’irraggiungibile Catania e del sorprendente Locri. Raggiunte infatti sull’ultimo gradino del podio sia la Vibonese che il Lamezia, che deve comunque ancora recuperare una partita. Domenica prossima il Sant’Agata ospiterà al “Fresina” il Canicattì, attualmente fuori dalla zona play-out. Gli uomini di Vanzetto proveranno a ripetersi, anche se non sarà semplice prolungare la striscia che vede già cinque successi casalinghi consecutivi (San Luca, Vibonese, Mariglianese, Paternò e Castrovillari dopo il ko con il Trapani).

Sant'Agata

Casella e Vitale in azione sulla corsia

CITTANOVA-S. AGATA 2-2
MARCATORI: 12’ pt Crucitti rig (C), 17’ pt Giannaula (C), 41’ pt Bonfiglio rig. (SA), 20’ st Bonfiglio (SA).
CITTANOVA: Bruno; Ruano (40’ pt Carubini), Figini, Condomitti, Gaudio, Rao (36’ st Toziano); Aprile (22’ st Losasso), Crucitti, Boscaglia; Giannaula, Rugnetta . A disposizione: De Gaetano, Losasso, Bolognino, Baggini, Toziano, Di Cristina, Teramo, Guerrisi, Carubini. Allenatore: Danilo Fanello.
S. AGATA: Curtosi, Casella, Squillace, Scolaro (32’ pt Mazzamuto), Napoli ( 32’ pt Duli), Demoleon, Calafiore, Vitale (48’ st Iania), Bonfiglio (46’ st Maesano), Morleo, Cicirello (35’ st D’Aleo). A disposizione: Quattrone, Duli, Iania, D’Aleo, Mazzamuto, Raspaolo, Falsetti, Catalano, Maesano. Allenatore: Leonardo Vanzetto.
ARBITRO: Spina di Barletta (Rizzi-Minerva).
NOTE: Al 20’ del primo tempo Bonfiglio (SA) si fa parare un rigore da Bruno. Ammoniti: Boscaglia (C), Mazzamuto (SA). Recupero 2’ pt 5’ st. Angoli 3-4. Spettatori: 500 circa.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.