Il Messina ha definito l’ingaggio di Rocco D’Aiello. E’ il quarto acquisto del 2014

D'Aiello in azione con la maglia del Trapani
Rocco D'Aiello ha disputato ben quattro campionati di C2 con il Gela

Rocco D’Aiello ha disputato ben quattro campionati di C2 con il Gela

L’ACR Messina ha reso noto di avere raggiunto l’accordo per le prestazioni sportive di Rocco D’Aiello, difensore, nato a Palermo il 28 giugno 1986 e proveniente dal Trapani a titolo definitivo. Dopo una lunga trattativa, comunque agevolata dai buoni rapporti intercorsi tra il direttore sportivo peloritano Fabrizio Ferrigno ed il collega granata Daniele Faggiano, raggiunto l’accordo con il 27enne centrale, che completa un reparto finito spesso sotto accusa in questi mesi per qualche disattenzione di troppo, dopo l’eccellente rendimento di un anno fa, quando fu uno dei punti di forza della squadra che si assicurò dopo cinque anni il ritorno tra i professionisti. Il suo ingaggio segue quelli del neo-compagno di reparto Pepe, del centrocampista Franco e dell’attaccante Caturano.

A Trapani in questa stagione D’Aiello non ha trovato spazio tra i cadetti dopo alcune annate da assoluto protagonista. A pesare anche i postumi di un problema al ginocchio, che lo ha costretto ad una lunga assenza. Da qualche tempo il ragazzo è tornato comunque a calcare il campo, con la divisa della formazione “Primavera” granata e nel corso delle sedute di allenamento della prima squadra.

Il difensore Rocco D'Aiello

Il difensore Rocco D’Aiello

In serie B vanta anche tre annate con le maglie di TorinoTriestina ed Albinoleffe, con cui ha collezionato complessivamente 32 presenze. Per lui soprattutto un’ampia esperienza in Lega Pro, con 23 apparizioni ed una rete l’anno scorso con il Trapani, con cui ha celebrato l’approdo in serie B, al culmine di un’autentica scalata che ha portato i siciliani in pochi anni dal Dilettantismo fino all’ultima soglia del grande calcio.

Nell’attuale Seconda Divisione ha militato per cinque stagioni, tra il 2005 ed il 2010, disputando 12 gare con l’Olbia e ben 99 partite condite da due marcature con il Gela. Originario di Palermo, come Corona e soprattutto i compagni di reparto Ignoffo Silvestri, completa una retroguardia che appare adesso decisamente assortita.

Il sodalizio peloritano si garantisce infatti un innesto di spessore, sia in termini di esperienza ed affidabilità, che sul fronte dell’età media, dal momento che l’aggiunta di un 27enne agevola i piani di Grassadonia, che anzi con un’ipotetica difesa composta da tre giovani come D’Aiello, Pepe e Silvestri potrebbe poi schierare qualche over in più tra centrocampo ed attacco, dopo che per quasi tutto il girone di andata il suo predecessore Catalano è stato impossibilitato a lanciare contemporaneamente tra i titolari Ignoffo e Corona. Un vantaggio di non poco conto anche nell’ottica dell’acquisto di un bomber esperto, che la società spera di assicurarsi al più presto.

Un primo piano di Rocco D'Aiello

Un primo piano di Rocco D’Aiello

Il suo arrivo in città è previsto già per la prima mattinata di giovedì. Domenica farà sicuramente parte dei convocati e, considerata la squalifica di Ignoffo, è previsto subito un suo impiego, a gara in corso o più probabilmente subito tra i titolari. Al quarto movimento in entrata, il secondo ad interessare la retroguardia, dovrebbe coinciderne un altro in uscita, dal momento che adesso si sono decisamente ridotti gli spazi per Alessio De Bode.

Questa nel dettaglio la sua carriera:
Stagione – Squadra – Serie – Presenze – Goal
2005-2006 – OLBIA CALCIO C2 12 – 0
2006-2007 – GELA CALCIO C2 24 – 0
2007-2008 – GELA CALCIO C2 28 – 2
2008-2009 – GELA CALCIO C2 29 – 0
2009-2010 – GELA CALCIO C2 18 – 0
1/2010 – F.C. TORINO B 3 – 0
2010-2011 – TRIESTINA B 13 – 0
2011-2012 – U.C. ALBINOLEFFE B 16 – 0
2012-2013 – TRAPANI CALCIO C1 23 – 1
2013-2014 – TRAPANI CALCIO B 0 – 0

Commenta su Facebook

commenti