Il derby di Coppa va al Camaro. Bonamonte stende il Città di Messina

CamaroL'undici titolare del Camaro che ha sfidato il Città di Messina in Coppa Italia

Il Camaro torna alla vittoria dopo oltre un mese e si impone in trasferta sul Città di Messina nell’andata dei sedicesimi della Coppa Italia di Promozione. Reduci da tre sconfitte consecutive subite in campionato, i neroverdi offrono finalmente indicazioni incoraggianti, si rendono autori di un’ottima prova e portano a casa il successo. A decidere l’incontro è il colpo di testa al 18′ di Alessandro Bonamonte, uno dei tanti ex presenti in campo.

Keita e Bombara

Un contrasto tra il colored Keita e Bombara

Brutta prestazione invece per Casella e compagni, mai realmente entrati in partita e in notevole difficoltà nella costruzione del gioco. Un brusco passo indietro rispetto alla vittoria in rimonta con l’Acquedolcese. al 18′. Trovato il vantaggio, la formazione di Ciccio Romeo si difende con ordine e impone a lungo il proprio gioco, sfiorando anche il raddoppio. L’occasione migliore, nella seconda frazione, è sui piedi di Scarantino che, servito splendidamente da Bonamonte, è sfortunato nel colpire il palo. Termina 1-0 in favore degli ospiti, che adesso saranno chiamati a gestire al meglio il vantaggio nella gara di ritorno del prossimo 28 ottobre. Si giocherà al “Marullo” alle 14.30.

Una progressione di Bonamonte, il match-winner

Una progressione di Bonamonte, il match-winner

La cronaca. Dopo una fase di studio, in cui le due squadre faticano a trovare spazi, il Camaro inizia ad imporre il proprio gioco e al 14′ si affaccia dalle parti di Costantino con una punizione di Mondello respinta dall’estremo difensore di casa. Al 18′ contropiede neroverde che porta al tiro da fuori Keita, ma il portiere avversario si distende bene e devia in corner. Dalla bandierina Scarantino mette in mezzo pescando la bella torsione in tuffo di Bonamonte, che trova l’angolino giusto alla destra di Costantino e il suo primo gol stagionale. Il Città di Messina risponde ancora su corner, con la palla che arriva sul secondo palo per l’accorrente Bombara il cui tiro viene deviato da La Fauci sull’esterno della rete. Al 22′ Bonamonte trova il corridoio giusto per Mondello sul cui traversone La Rocca è bravo ad anticipare tutti ma non altrettanto a centrare la porta. Stessa sorte cinque minuti più tardi per il tentativo da fuori di Bonamonte, che si perde alto sopra la traversa. Al 28′ un’altra ripartenza, orchestrata stavolta da Keita e Scarantino, porta al tiro-cross del classe ’97 che però non trova nessuno in mezzo. Il Camaro cresce e cerca il raddoppio anche nel finale di frazione, prima con Cappello, che al 37′ si vede deviare in corner un gran destro da fuori, poi con il tentativo centrale di Bonamonte al 41′. Il primo tempo si chiude sullo 0-1.

Bonamonte esulta dopo avere siglato il gol partita

Bonamonte esulta dopo avere siglato il gol partita

Nella ripresa sono i padroni di casa a provarci per primi: al 2′ il neo entrato Ghartey ci prova direttamente da calcio di punizione ma la barriera devia il suo tiro e La Fauci è sicuro in uscita. Al 9′ Casella trova il destro vincente da posizione defilata ma il gioco era già stato fermato per la posizione irregolare dell’attaccante. Ghartey ci riprova al 12′ su calcio da fermo ma La Fauci para senza affanni. Poco dopo tentativo neroverde con il colpo di testa di Lauro che, su traversone dalla destra, manda sul fondo. Camaro ad un passo dal raddoppio al 24′: Bonamonte manovra sulla trequarti avversaria e imbecca in verticale Scarantino, che si presenta davanti al portiere avversario, lo supera ma vede il pallone infrangersi beffardamente sul palo. I ritmi calano e la gara si innervosisce, complice una gestione non particolarmente brillante della terna che genera proteste da una parte e dall’altra. Al 37′ ancora il Camaro si affaccia nell’area avversaria con una sponda di petto di Cappello che trova il tentativo dal limite di Durante, conclusione alta. In pieno recupero, un’occasione per parte con un destro di Cappello messo in angolo da al 47′ e un tiro alto di D’Angelo ben servito da Campanella allo scadere. Il Camaro torna alla vittoria e si impone per 1-0 nella gara d’andata di Coppa Italia. Domenica torna il campionato: neroverdi di scena sul campo della Santangiolese. I ragazzi di Pasca invece avranno tutto il tempo per recuperare le energie: sabato il Città di Messina osserverà infatti un turno di riposo in campionato.

Cappello in azione sul sintetico del Garden Sport

Cappello in azione sul sintetico del Garden Sport

Il tabellino. Città di Messina – Camaro 0-1
Marcatori: 18′ pt Al. Bonamonte.
Città di Messina: Costantino, Campanella, Bonaffini, Mazzullo (32′ st D’Alessandro), Tiano, Bombara, Libro (1′ st Ghartey), De Salvo, Casella, D’Angelo, Galletta (14′ st Scafì). In panchina: Gervasi, Di Pietro, Barrilà, Calogero. Allenatore Roberto Pasca.
Camaro: La Fauci, Porcino, Mondello, Durante, Puzone, Lauro, Cappello, Keita (30′ st Russo), La Rocca (38′ st Lombardo), Al. Bonamonte (48′ st Rifici), Scarantino. In panchina: Terranova, Marchese, Comandè, An. Bonamonte. Allenatore Ciccio Romeo.
Arbitro: Fabrizio Arcidiacono della sezione di Acireale.
Assistenti: Giuseppe Torre e Aleandro Lombardo della sezione di Barcellona P.G.
Note Ammoniti: 16′ pt Al. Bonamonte (C), 28′ pt Bombara (CdM), 16′ st Bonaffini (CdM), 20′ st D’Angelo (CdM), 28′ st Durante (C). Recupero: 1′ pt, 5′ st.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti