Il Contesse torna al successo nel derby con il Messinaudace, decisivo Davì

Contesse - Messinaudace 3-1, le due squadre a centrocampo prima del fischio d'inizio

Contesse – Messinaudace 3-1, le due squadre a centrocampo prima del fischio d’inizio

Si conclude con il risultato di 3-1 a favore del Contesse il derby cittadino di Terza Categoria, giocato al “Marullo” di Bisconte. Su un terreno reso insidioso dalla pioggia caduta nelle ore antecedenti ed a tratti anche durante il match, si è disputata una gara scorbutica, costellata dalle tante, troppe, proteste all’indirizzo del direttore di gara, che sul finale del primo tempo si è visto costretto a fermare il gioco ed intimare la sospensione della partita a causa della troppa animosità e qualche accenno di rissa, episodi che ci sono sembrati spesso fuori luogo dal momento che si stava giocando una gara del campionato di Terza Categoria. In questo contesto di gioco se n’è visto davvero poco: troppe le interruzioni. Il Contesse ha cercato di fare la partita, creando le occasioni più nitide e realizzando alla fine tre gol, il Messinaudace avrebbe potuto fare molto meglio se avesse pensato più a giocare al calcio. Sicuramente la squadra di Andrea Argento ha dimostrato di aver le idee più chiare e alla fine la vittoria è stata meritata.

Contesse-Messinaudace, una fase del match

Contesse-Messinaudace, una fase del match

Primo sussulto intorno al 20′ con una conclusione di Ricciardo che si ferma sul palo e poi ci pensa Siracusa a bloccare la sfera, prima del fischio arbitrale. Al 23′ Gismondo lascia partire una staffilata, la risposta di Barilà è pronta e la palla finisce in corner. Un quarto d’ora più tardi è Sidoti a sfiorare la traversa con un colpo di testa. Al 42′ gran colpo di testa di Fucile, imbeccato da Irrera, la sfera fa la barba al palo. il primo tempo si chiude sullo 0-0 e tanto nervosismo.

Contesse-Messinaudace 3-1. Duello a centrocampo

Contesse-Messinaudace 3-1. Duello a centrocampo

All’inizio della ripresa il Contesse protesta per un atterramento in area di Sidoti, Al 6′ si sblocca il risultato per merito di Lombardo lesto ad insaccare un pallone calciato da Irrera e fermato da una pozzanghera. Il Messinaudace rimane in dieci, al 9′ l’espulsione di Tortorella per le reiterate proteste. Il Contesse non approfitta della superiorità numerica, gli ospiti attaccano alla ricerca del pari, che giunge al 25′ con Sturiale, furbo ad approfittare di una indecisione del portiere di casa Siracusa. Dopo il pari, Argento mette in campo un attaccante, Davì, al posto del centrocampista Bosio, la mossa si rivela azzeccata, è infatti il nuovo entrato a realizzare al  37′ il gol del nuovo vantaggio gialloblu. E’ bravo Irrera a servire Davì, scattato in posizione regolare, il tiro dell’attaccante del Contesse si insacca a mezza altezza vicino al palo, niente da fare per Barilà: 2-1. Al 46′ arriva il terzo gol dei padroni di casa, assistiti in questa occasione dalla dea bendata, infatti il colpo di testa Davì sarebbe finito fuori se la sfera non fosse sbattuta sulle gambe di Cortese per poi finire la sua corsa infondo alla rete.

Con questa vittoria, il Contesse torna al terzo posto solitario in classifica, complice la sconfitta interna, ad opera della Sampietrese, della Juvenilia 1958.

Tabellino:

Fc Contesse – Messinaudace 3-1

Marcatori: 51′ Lombardo (C), 70′ Sturiale (M), 82′ Davì (C), 91′ Cortese (Autorete).

Contesse: Siracusa, Augimeri, Mangraviti, Bosio (71′ Davì), Fucile, Barbaro, Billè, Sidoti, Lombardo, Irrera, Gismondo (88′ Romeo). Allenatore: Andrea Argento.

Messinaudace: Barilà, Spanó, Ricciardo, Zagarella, Tortorella, Cortese, Lojacono (83′ Allegra), Amendola, Sturiale (81′ Battaglia), Patti, Munaó (21′ Maugeri). Allenatore: Filippo Pavone.

Arbitro: Picciolo di Messina.

Ammoniti: Amendola (M), Ricciardo (M), Gismondo (C), Irrera (C).

Espulsi: 54′ Tortorella.

Recupero: 2′ pt, 5’st

Commenta su Facebook

commenti