Il Cocuzza prova ad insidiare il terzo posto di Ragusa nello scontro diretto

Il play Terrana (Cocuzza) in azione

Il play Terrana (Cocuzza) in azione

Delicata trasferta per la Nova Virtus Ragusa nel terzo turno della poule promozione. Dopo la netta vittoria interna del turno precedente contro l’Fp Sport Messina, infatti, i virtussini saranno di scena nell’anticipo di sabato a San Filippo del Mela (ore 18.30, arbitri Cinzia Savoca e Giuseppe Saeli di Bagheria), contro la locale formazione del Cocuzza, reduce dalla vittoria esterna ottenuta a spese del Cus Catania. Gli uomini di coach Romeo, dunque, dopo la durissima scoppola rimediata all’esordio sul proprio terreno ad opera della capolista Aretusa (dirompente anche contro Cefalù nell’ultimo turno), si sono prontamente riscattati, rilanciando le proprie quotazioni per puntare quantomeno al quarto posto e così raggiungere i play-off. Il Cocuzza, infatti, è quarto in classifica con 10 punti, insieme al Licata. La Nova Virtus, invece, grazie alla vittoria con Messina, è ascesa a quota 14, consolidando il terzo posto e riavvicinando la vice capolista Milazzo (16 punti), scivolata inopinatamente a Gravina, mentre il Licata, in ottima forma, è passato ad Aci Bonaccorsi. Poule-promozione, dunque, che sta riservando qualche inattesa sorpresa e con la griglia play off ancora tutta da definire.

La stella di Ragusa Andrea Sorrentino

La stella di Ragusa Andrea Sorrentino

Di sicuro ha valenza doppia per la Nova Virtus proprio il confronto di sabato a San Filippo del Mela, contro un roster dal rendimento assai altalenante, ma ricco di talento ed in piena bagarre play-off. Tra le file dei “filippesi”, peraltro, milita un indimenticato ex, quel Mattia Terrana che per tre anni ha giocato a Ragusa e che dopo lo stop sabbatico della passata stagione, è ripartito da San Filippo. Il play tutto genio e sregolatezza, capace di essere irrefrenabile se in serata di grazia, vuole certamente giocare al meglio contro i suoi ex compagni. Ma accanto all’eclettico regista nisseno ci sono anche il pericoloso totem Balev e soprattutto l’oriundo argentino Caula, ai box da qualche settimana per un malanno muscolare, ma che potrebbe rientrare contro la Nova Virtus. La Di Gregorio-band, comunque, sembra godere dei favori del pronostico, specie per la maggiore profondità del roster. Ci sarà, però, da lottare strenuamente in difesa, limitando le penetrazioni di Terrana ed i suoi giochi a due con Balev, ma ci sarà anche da attaccare con somma pazienza, senza eccedere nei personalismi. Contro l’Fp Sport la Nova Virtus, da questo punto di vista, è parsa in netta ripresa, con Alessandro Sorrentino impegnato in più ruoli, il fratello Andrea in grande spolvero, ma anche capace di mettersi al servizio del collettivo, ed il resto della compagnia, specie Davide Boiardi, in ottime condizioni di forma.

Commenta su Facebook

commenti