Il Castanea supera l’Humana ed è in semifinale. Nuovo incrocio con lo Sporting

Castanea Basket

E’ andato in scena il ritorno del quarto di finale del campionato di Promozione tra Humana San Luigi Acireale e Castanea Basket Messina, nel temibile campo degli acesi, dove l’Humana non ha mai perso nella fase regolare del capionato. I padroni di casa si trovavano a dover recuperare uno svantaggio di 17 punti, subito nella partita di andata da parte della squadra viola.
La gara si presentava subito difficile per i ragazzi di Coach Frisenda, in un campo gremito da tifosi acesi, pubblico colorato e molto rumoroso.

«Non succede, ma se succede…» si diceva l’anno scorso. Successe: si rimontarono 18 punti subìti con la Pegaso Trapani e si andò in finale. Niente da fare quest’anno: il San Luigi Acireale non ripete il miracolo, ci prova solo a sprazzi ad annullare i 17 punti subìti all’andata, non ha lo stesso piglio né la stessa decisione.
C’è da dire che il Castanea Basket Messina è una signora squadra, lunga, profonda, fisica, con un’ottima mentalità, gestita e condotta ottimamente con una preparazione alla gara molto visibile: era davvero una mission impossible.

La cronaca della gara vede un approccio dei  bianchi di Coach Corallo molle, i messinesi invece disputano una gara intelligente, colpendo ad ogni possibilità utile e rallentando i ritmi del gioco, contengono e poi danno il break decisivo i Viola riescono anche ad essere avanti di 13 punti.

Simone Carpinteri (Castanea)

Prudente, grande sorpresa della gara, rientrante da un brutto infortunio alla caviglia, si rivela una spina nel fianco e con alcuni dei suoi tiri dalla lunga e dalla media infiamma i tifosi; trascinatore assoluti dell’Humana, in molte occasioni mantiene la squadra in partita ed evita che il Castanea diventi irraggiungibile.

Contro Simone Carpinteri che domina per 40′ da vero play, Pietro Bianchi che si impossessa di tutti i rimbalzi e
Simone Gugliotta che è letale da vicino e lontano, un Campi (ex Acireale serie C) che diventa letale su ogni cambio difensivo, c’è ben poco da fare per la truppa di Giacomo Corallo.

I padroni di casa pagano i tanti, forse troppi, errori al tiro, al contrario degli ospiti chegrazie ad una mira migliore invece prendono vantaggio dando uno strappo nel secondo periodo.

Tra i giocatori bianchi locali da notare oltre al già citato Prudente, Gabriele Corallo che spicca per personalità, un ragazzo di 16 anni di proprietà del Cus Catania, complimenti a lui, non ha temuto le torri del Castanea attaccando il ferro senza paura, ottime anche le prestazioni di Garozzo e Signorelli.

L’Humana accenna qualche tentativo di rimonta ma solo sporadico sempre spenti dai messinesi, che non perdono mai il controllo sulla gara, nemmeno quando si trovano con tre lunghi fuori per 5 falli, Frisone, Bianchi e Gugliotta infatti non  giocano quasi l’intero quarto quarto, ottima la gara di Cucinotta che gioca un quarto intenso.

Quarto finale viene controllato, anche se l’Humana si porta sul più 5 negli ultimi 3 minuti, il Castanea continua con grinta la propria gara, i ragazzi vogliono vincere, continua ad essere la precisione al tiro a fare la differenza, Il Castanea ricuce il distacco controllando con tranquillita la fine della gara che si chiude con palla viola ma senza tiro, solo applausi per queste due squadre che di sicuro hanno fatto divertire i propri tifosi, la gara finisce 75-79.

L’unica nota dolente è rappresentata dal fatto di vedere società come l’Humana, vincitore del suo girone e squadra sicuramente di altra categoria, uscire dopo 24 vittorie di fila. Pur mancando un numero sufficiente di società per la disputa dei campionati di serie D, chi di dovere opta sempre per le formule più laboriose possibile.

Il Castanea approda quindi alla Semifinale che vedrà i ragazzi di Frisenda fronteggiare per l’ennesima volta in stagione lo Sporting Sant’Agata di Coach Fiasconaro. Sul fatto che due squadre partecipino alla fase regolare e poi si incontrino di nuovo alle semifinali la società giallo viola intende stendere un velo pietoso.

Castanea Basket

Humana San Luigi – Castanea 75-79

Parziali: 16-16; 28-36 (14-20); 50-57 (22-21); 75-79 (25-22)

San Luigi Acireale: Antronaco, Rizzo, Santangelo, Privitera, Corallo jr 6, Torrisi © 6, Palma, Garozzo 14, Raciti ne, Signorelli 18, Maugeri 16, Prudente 15. All.: Corallo sr. Vice: Aleppo.

Castanea Basket Messina: Lucchesi, A. Carpinteri 11, Frisone © 2, S. Carpinteri 16, Russo ne, Urbani ne, Bonanno 6, Cucinotta 2, Gugliotta 23, Bianchi 4, Campi 17. All.: Frisenda. Vice: Ardizzone.

Arbitri: Scuderi e Barbagallo.

Commenta su Facebook

commenti