Il Camaro si regala una notte magica. D’Amico e Cappello (eurogol) stendono il Paternò

CappelloCappello festeggiato dai compagni dopo il 2-0

Serata da incorniciare per il Camaro, che alla prima ufficiale sotto i riflettori si regala una brillante ed emozionante vittoria. Contro il Paternò, una delle corazzate di questo campionato, e di fronte ad una bella cornice di pubblico i ragazzi di Lucà sfoderano una prestazione perfetta e portano a casa tre punti pesanti. Un 2-0 frutto dei gol di D’Amico e Cappello, quest’ultimo autore di uno strepitoso slalom.

Il Camaro di scena in notturna contro il Paternò (foto Isolino)

La cronaca – Gara vibrante in avvio e primo tentativo di marca ospite dopo due minuti con Taormina che da fuori manda a lato. Ben più pericoloso il primo affondo neroverde al 5’: Assenzio fa viaggiare Mondello sulla sinistra, gran cross al centro, mancino di prima intenzione di D’Amico e palla che scheggia la traversa prima di terminare sul fondo. Altra buona chance per D’Amico al 7’: il numero 9 neroverde riceve da Paludetti e calcia da centro area trovando l’opposizione di Raimondi, l’azione prosegue ed è Assenzio a provarci da fuori senza inquadrare il bersaglio. Al 17’ occasionissima per Assenzio, che si inserisce centralmente in area e si ritrova a tu per tu con il portiere Caruso ma angola troppo il diagonale e vede la sfera sfilare ad un soffio dal palo. Al 20’ il Camaro sblocca il punteggio: Paludetti sfonda a sinistra, entra in area, supera un uomo e batte a rete, Caruso si oppone ma non può nulla sulla successiva deviazione di D’Amico, che deposita in rete e porta in vantaggio i suoi. Il Paternó stenta a reagire e si limita nei minuti successivi al tiro dalla distanza che si perde sul fondo di Sessa al 27’. Le due squadre battagliano ma succede poco o nulla fino al 45’, quando Paludetti si conquista una punizione dai 25 metri ma non è preciso nell’esecuzione. Si va al riposo con il Camaro avanti 1-0.

Assenzio in azione (foto Isolino)

Anche nella ripresa il Camaro parte forte e al 2′ Paludetti, su cross di Campo, calcia da buona posizione ma trova l’opposizione decisiva di Raimondi. Al 5′ va in scena lo show personale di Alberto Cappello: il capitano riceve a destra, si accentra, entra in area saltando in slalom gli avversari e trova il diagonale vincente che vale il 2-0. Il Paternò prova a reagire e costruisce due buone occasioni in sequenza al 12′: Cordaro innesca il neo entrato Simone Caruso, sulla cui conclusione è attento Sanneh che respinge, l’azione prosegue ed è Daniello a calciare e a trovare ancora pronto Sanneh, poi è Cammaroto a completare il lavoro allontanando la sfera. Al 16′ Mondello ci prova dalla distanza su punizione: il suo sinistro è violento ma non preciso. Al 21′ lo stesso Mondello su calcio piazzato da destra manda in area trovando Assenzio, che trova la deviazione a due passi dalla porta ma anche il miracoloso intervento del portiere Caruso. Il Paternò si riaffaccia in avanti al 23′ ma la punizione di Serrano sfiora il palo e finisce sul fondo. Primo cambio neroverde al 33′: Calogero rimpiazza un esausto Assenzio, reduce dall’infortunio alla caviglia smaltito a tempo di record. Al 35′ Caruso calcia in diagonale ma non trova la porta. La migliore occasione ospite arriva al 36′: l’arbitro ravvisa un fallo di Mondello su , dal dischetto si presenta Cordaro che però calcia altissimo. Scampato il pericolo, Lucà effettua il secondo cambio e inserisce Costa per D’Amico al 39′. Al 42′ il tiro-cross di Cordaro è intercettato con sicurezza da Sanneh. Nel finale, al 45′, splendida giocata di Arena che si libera con un numero di un avversario e calcia da 35 metri manda la sfera ad un soffio dalla traversa. Dopo 5′ di recupero, arriva il triplice fischio del direttore di gara che fa esplodere di gioia il pubblico di casa del “Despar Stadium”: il Camaro si gode questa splendida vittoria e tre punti pesantissimi che lo proietta in vetta a quota 15 al pari del Palazzolo in attesa delle gare di domani. Adesso tra mercoledì e domenica della prossima settimana i neroverdi incroceranno due volte lo Scordia: prima al “Despar Stadium” nell’andata dei quarti di Coppa Italia e poi al “Binanti” di Scordia nel prossimo turno di campionato.

La gioia di D’Amico, autore dell’1-0 contro il Paternò (foto Isolino)

Camaro – Paternò 2-0
Marcatori: 20′ pt D’Amico, 5′ st Cappello.
Camaro: Sanneh, Cappello, Mondello, Morabito, Cammaroto, Campo, Paludetti (44′ st Ginagò), Arena, D’Amico (39′ st Costa), Assenzio (33′ st Calogero), Falcone. In panchina: Mannino, Petrullo, Gio. De Marco, Capilli, Muscarà, De Luca. Allenatore: Michele Lucà.
Paternò: Ste. Caruso, Daniello (29′ st Guarnera), Godino, Librizzi, Raimondi, Sessa, Truglio (8′ st Romeo), Serrano, Bamba, Cordaro, Taormina (8′ st Sim. Caruso). In panchina: Nicotra, Minutola, Castelli, Castrogiovanni, Conti. Allenatore: Andrea Pensabene.
Arbitro: Fabio Saputo della sezione di Palermo.
Assistenti: Dario Ricchiari e Salvatore Barbanera della sezione di Palermo.
Ammoniti: 39′ pt D’Amico (C), 43′ pt Godino (P), 4′ st Raimondi (P), 6′ st Cappello (C), 16′ st Sessa (P), 37′ st Calogero (C).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 2′ pt, 5′ st.

Commenta su Facebook

commenti