Il Benevento soffre ma batte l’Ischia. Pazzo Cosenza: è 2-3 a Monopoli

La formazione del Cosenza

Vince col brivido il Benevento nella ventinovesima giornata del girone C di Lega Pro. I sanniti si sono imposti per 3-2 sull’Ischia e attendono ora il risultato del Lecce, che ospiterà il Matera. La squadra di Auteri sale a 59 e allunga intanto a +4 sui salentini. E dire che al 17′ erano stati gli ospiti a segnare per primi con Gomes. Al 24′ pareggia Mazzeo, dopo un’azione confusa, e al 29′ Angiulli firma il sorpasso con una conclusione al volo. Di Vicino su rigore, al 45′, gela però gli “stregoni”. Sul 2-2 il Benevento cerca a tutti i costi la vittoria nella ripresa e la trova con il diagonale di Troiani al 62′. I legni fermano quindi i padroni di casa che avrebbero potuto arrotondare il bottino. Ischia adesso penultima da sola.

Gaetano Auteri, tecnico del Benevento

Gaetano Auteri, tecnico del Benevento

Incredibile successo esterno del Cosenza che passa sul campo del Monopoli e resta in corsa per un posto nei playoff. Negli anticipi fondamentale il 2-3 dei silani al “Veneziani”. Sembra inizialmente tutto facile per la squadra di Roselli, in gol al 24′ con Arrighini, a segno di testa, e poi due minuti dopo con Statella, autore del raddoppio su cross di Cavallaro. I pugliesi falliscono un rigore al 44′ con Pinto (para Perina), ma trovano l’1-2 prima dell’intervallo grazie a Romano. Anche il Cosenza spreca un penalty con Cavallaro (fuori) e viene agguantato dai padroni di casa. E’ Bacchetti a firmare il clamoroso 2-2 al 90′. Sembra finita, ma il neoentrato Parigi regala il nuovo sorpasso con un gran diagonale e i tre punti agli ospiti. Esultanza incontenibile da parte del giocatore rossoblù. Cosenza a quota 51, il Monopoli resta fermo a 29 in zona playout.

Negro è stato prelevato dalla Salernitana, dove è stato tra i protagonisti della promozione

Negro, attaccante della Casertana

Per i quartieri alti corsara anche la Casertana, vittoriosa contro il fanalino di coda Lupa Castelli Romani. Al 45′ sblocca Negro dagli undici metri. Raddoppia poi Alfageme al 49′. I laziali accorciano le distanze con Mastropietro ma non possono evitare l’ennesimo ko stagionale. E’ 1-2 per i “falchetti”, adesso a 53 punti. L’Akragas strappa un pari contro il Martina nei minuti finali. All’Esseneto pugliesi avanti con Taurino al 64′. L’1-1 della squadra di Rigoli è ad opera di Di Piazza su rigore all’81’. Scialbo 0-0, invece, tra Fidelis Andria e Juve Stabia. Un pari che accontenta entrambe. La formazione di D’Angelo ci ha provato di più nel secondo tempo, complice l’espulsione di Obodo tra le “vespe”, senza però creare grossi pericoli. Domenica le gare rimanenti, a parte Foggia-Catania che si giocherà lunedì.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti