Tra Igea Virtus e Nocerina finisce 0-0. Rimpianti per un gol annullato a Dall’Oglio

Una fase di Igea Virtus-Nocerina

Si chiude a reti bianche il match clou della 20^ giornata: al “D’Alcontres-Barone” è l’Igea Virtus a uscire dal campo con i maggiori rimpianti per le occasioni create e un gol annullato a Dall’Oglio, ma con la consapevolezza di aver messo sotto, rischiando quasi nulla, una formazione di valore come la Nocerina.

La giornata dei giallorossi comincia con il forfait dell’ultimo minuto di Pitarresi, che si blocca nel riscaldamento costringendo mister Peppe Raffaele a cambiare l’undici iniziale con l’inserimento di Merkaj, quinto under in campo: Ingrassia tra i pali, D’Antonio, Fontana, Dall’Oglio e Santamaria in difesa, Giovanni Biondo, Gatto e Biondi in mezzo, mentre in attacco Merkaj, Kacorri e Kosovan, all’esordio in maglia giallorossa.
È proprio Merkaj il più attivo in avvio e, al 4’, su cross da destra di Biondo, ha la palla del vantaggio, ma Gomis si supera e manda in angolo. La gara, combattuta e maschia, non regala particolari sussulti e si deve attendere il 24’ per un’altra occasione: Biondo libera in area Kosovan, sinistro potente ma un difensore si oppone con il corpo e manda in angolo; sul successivo corner dello stesso centrocampista ucraino, Merkaj riesce solo a sfiorare la sfera che finisce sul fondo. L’Igea Virtus è più propositiva e, al 28’, Kosovan lancia in profondità Merkaj, ma Gomis gli chiude lo specchio in uscita. Al 34’ ancora Gomis respinge con i pugni la punizione di Kosovan, mentre al 42’ si vede per la prima volta la Nocerina: cross da sinistra di Cavallaro e destro alto di Russo che chiude così la prima frazione.

Igea e Nocerina

L’avvio di ripresa, però, è di marca campana: al 55’ angolo di Cavallaro e colpo di testa di Russo, ma D’Antonio salva a pochi passi dalla linea, poi Matino, di testa, manda alto; due minuti dopo altro corner di Cavallaro e colpo di testa di Matino, ma Ingrassia si conferma insuperabile e allontana con i pugni. Sono le uniche due palle-gol della Nocerina, mentre l’Igea Virtus ricomincia a macinare gioco anche con gli ingressi di Tramonte, Fioretti e Santo Biondo. I giallorossi prendono campo e, al 67’, vanno anche in gol: proprio il neo entrato Fioretti difende palla al limite e calcia di destro, Gomis è incerto e si lascia sfuggire la sfera, quindi si avventa Dall’Oglio che insacca da due passi. L’assistente, però, ferma tutto per un dubbio fuorigioco del difensore e capitano giallorosso e, tra le proteste locali, annulla la rete del vantaggio. Il possibile 1-0 spegne la gara che, negli ultimi 20 minuti, cala di intensità con le due squadre attente soprattutto a non scoprirsi.
Finisce così 0-0: un risultato che regala un punto ciascuno ma, in virtù del successo della Vibonese, l’Igea Virtus è adesso terza con 38 punti, due in più della Nocerina. Si allunga così a sei la serie positiva di Ingrassia e compagni (lo stesso portiere è imbattuto da sei gare) che, domenica 28, saranno impegnati sul campo del Paceco.

IGEA VIRTUS-NOCERINA 0-0

Igea Virtus: Ingrassia, Fontana, Dall’Oglio, D’Antonio, Merkaj (20’ st Fioretti), Santamaria, Biondo G. (34’ st Biondo S.), Gatto, Kacorri (20’ st Tramonte), Kosovan, Biondi. A disp.: Rotella, Cuzzilla, Bucolo, Ferrante, Dell’Oro. All.: Raffaele
Nocerina: Gomis, Matino, Vitolo, Giacinti, Manzo, Vanacore (30’ st Ferri), Alvino, Cecchi, Russo, Cavallaro, Bartoccini (38’ st Di Minico). A disp.: Mennella, Imperato, Atteo, Tammaro, Dieme, Mosca, Illiano. All.: Morgia
Arbitro: Collu di Cagliari
Assistenti: Lencioni di Lucca e Donato di Pistoia
Ammonizioni: Kacorri (IV), Cavallaro (N)
Recupero: 1’ e 3’

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti