Igea, Vincenzi: “Con il Milazzo vogliamo il tris. Non sono ancora al top”

Nuova Igea VirtusAmedeo Vincenzi supera un avversario (foto Salvo Miano)

È uno dei volti nuovi in casa Nuova Igea Virtus. Un marcantonio in mezzo al campo, a fare scudo davanti alla difesa e a disimpegnarsi come vertice basso del centrocampo. Amedeo Vincenzi è già un punto fermo della formazione giallorossa: “A Barcellona mi trovo bene. È una piazza calda e appassionata come ce ne sono in Campania. Il mio impatto con i metodi di mister Ferrara è stato un po’ in salita, la preparazione estiva è stata durissima e per la mia costituzione fisica ho bisogno di più tempo per carburare. Oggi credo di avere espresso, tecnicamente ed atleticamente, il 40% delle mie potenzialità: come voto mi do un 6, sono soddisfatto a metà. Tuttavia lavorando sotto la guida del mister al più presto sarò al massimo. La preparazione precampionato darà presto risultati”.  

Nuova Igea Virtus

Amedeo Vincenzi con la maglia della Nuova Igea Virtus

La Nuova Igea Virtus deve essere però più cattiva sotto porta e Amedeo non si nasconde: “Sicuramente dobbiamo essere più lucidi nelle conclusioni. A Palazzolo siamo anche stati sfortunati, fallendo un rigore e prendendo una traversa piena. Tutta la squadra deve supportare i nostri attaccanti, a cominciare da noi centrocampisti”.

Nel mirino di Vincenzi c’è il Milazzo, una settimana addietro eliminato dalla Coppa Italia: “Sarà un derby infuocato – conclude il calciatore giallorosso – anche perché i nostri avversari vorranno riscattarsi dopo l’eliminazione in Coppa Italia. Il Milazzo è una squadra giovane e vorrà ben figurare. Noi però abbiamo un solo obiettivo: il tris di vittorie prima della sosta per alimentare ancora di più l’entusiasmo della nostra società e della nostra tifoseria”. 

Autori

+ posts