Igea-Messina, nel ’94 lo 0-2 firmato Moschella. Tutti i precedenti fino al “caso” Prisco

D'Antonio e RosafioD'Antonio e Rosafio si contendono un possesso sulla corsia

Sono quattordici i precedenti in campionato tra Igea Virtus e Messina che saranno domenica prossima opposte al “D’Alcontres”. Nel bilancio si contano sei vittorie dell’Igea, sette pareggi ed una sola affermazione del Messina. Nel 1947-48, in Serie C, vinsero per 2-0 i padroni di casa con la doppietta di Sparatore, poi due 0-0 consecutivi tra il 1948-49 ed il 1949-50. Altro pareggio, questa volta per 1-1, nel torneo di serie D 1973-74. Sigilli di Frisenda al 33′ per gli ospiti e di Gramoglia su rigore al 47′. Cantagalli al 16′ il match-winner dell’Igea nel 1977-78. A seguire, lo 0-0 in C2 nel 1978-79 e l’1-0 con rete di Pisano (al 53′) nel 1979-80.

Igea Virtus-Messina

Match condizionato dal campo pesante

Scoppiettante 2-2 (35′ Tarquini, 41′ Arcoleo, 49′ e 55′ Scardino) nel 1980-81, ancora in C2, con l’Igea Virtus capace di rimontare nella ripresa da una situazione di doppio svantaggio. Nel 1993-94, in D, il successo esterno per 2-0 dei peloritani con la doppietta di Domenico Moschella, a segno al 54′ ed al 70′. Ad oggi l’unica affermazione del Messina tra i precedenti. Nel 1994-95, 3-1 per l’Igea Virtus che andò in gol con Raffaele al 18′, Lo Vecchio al 45′ e Di Palma all’84’. Di De Luca, al 64′, la rete ospite. Pari, 1-1, nel 1995-96: Pazzaglia al 10′ e Del Zotti su rigore al 62′ i marcatori. Nel 1996-97 AS Messina sconfitto 1-0, per effetto del gol di Di Pasquale al 71′. Nello stesso torneo, la Peloro si impose per 2-0 a Barcellona.

Prisco

Armando Prisco ex Messina, ora all’Igea Virtus (foto Nino La Macchia)

In Serie D, nel 1997-98, Igea Virtus vittoriosa per 2-1. Al 21′ il vantaggio firmato da Scaglione, al 34′ il momentaneo pari di Pannitteri, all’83’ la rete decisiva siglata da Agliuzza. Fu una delle sole due sconfitte (l’altra all’ultima giornata a Milazzo, a torneo già vinto) di un campionato trionfale per il Messina di Ruisi che ottenne la promozione tra i professionisti. Nella scorsa stagione, il 25 marzo 2018, il pari a reti bianche (palo di Ragosta per gli ospiti) andato in scena al “D’Alcontres” in una gara che viene ricordata soprattutto per la clamorosa espulsione del portiere del Messina Armando Prisco, reo di avere urinato a bordo campo, non riuscendo a trattenere i propri bisogni fisiologici… L’estremo difensore scuola Genoa, che subì in seguito a quel gesto tre giornate di squalifica, oggi difende i pali proprio dell’Igea.

Commenta su Facebook

commenti