Igea, Mancuso: “Partita finita sul 2-0. Messina superiore, soddisfatto dei ragazzi”

Gambino e AllegraIl saluto tra i capitani Gambino e Allegra (foto Nino La Macchia)

Il gol di Miuccio ha soltanto reso meno amara la sconfitta per un’Igea Virtus apparsa in ritardo. Il tecnico dei barcellonesi Carmelo Mancuso ha analizzato così il match perso dai suoi 3-1 al “Franco Scoglio” contro il Messina: “La partita è andata quando abbiamo subito il secondo gol ad inizio secondo tempo. Un errore che Davide Franco ha commesso al limite dell’area, è un 2000 e potenzialmente deve fare ancora esperienza. Sono comunque soddisfatto di quanto hanno messo in campo i ragazzi, stiamo lavorando da neanche un mese per cercare di trovare la quadratura del cerchio. Il campionato è difficile e serviranno almeno un paio di rinforzi. Il Messina ha dimostrato di essere di caratura superiore, alla fine il risultato è giusto”.

Allegra e Cocimano

Allegra e compagni in fase di copertura sul traversone di Cocimano (foto Nino La Macchia)

L’avvio posticipato della Serie D, fissato per il 16 settembre, può rappresentare un toccasana: “In questo ci è andata bene, abbiamo la possibilità di lavorare con più calma e cercare degli elementi che ci possano dare una mano. Questo è un campionato difficile, ci servono un attaccante di peso, due difensori ed un centrocampista. Ho dei ragazzi di ottima qualità a disposizione, stiamo comunque lavorando bene”.

L’assenza del pubblico non può che far storcere il naso a Mancuso, apprezzato ex calciatore del Messina: “Giocare così dà amarezza, penso che sia stato penalizzante per entrambe le squadre. Non fa mai piacere giocare a porte chiuse”.

Allegra e Rabbeni

Allegra in marcatura su Rabbeni (foto Nino La Macchia)

La salvezza come missione. Per la nuova Igea Virtus l’obiettivo è sensibilmente diverso rispetto alle ultime stagioni: “L’Igea il 13 luglio è stata salvata per i capelli dal fallimento, abbiamo rifondato tutto da zero e cercheremo, quindi, di salvare la categoria. Barcellona era abituata ad altro, l’anno scorso ha raggiunto i playoff, ma quest’anno ci sarà maggiore sofferenza e speriamo di centrare l’obiettivo minimo. L’inserimento del Bari nel girone penalizzerà chi aveva impostato la campagna acquisti per vincere il campionato, vedi Messina, Gela e Turris“.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com