I club retrocessi dalla D protestano: “Decisione non coerente”. Pronta una diffida

PalmeseLa Palmese contesta un fischio (foto Giovanni Chillemi)

Monta ufficialmente la protesta dei club retrocessi a tavolino dalla Serie D. Dopo il definitivo stop ai campionati dilettantistici, impossibilitati a riprendere a causa dell’emergenza Covid-19 e dall’onerosità dei protocolli sanitari, sancito dall’ultimo Consiglio Federale, la Lnd ha proposto alla Figc di promuovere le prime classificate di ciascun girone e di declassare in Eccellenza le ultime quattro di ogni raggruppamento. Un provvedimento che fa discutere, tenuto conto che, regolamento alla mano, soltanto in due sarebbero finite nella categoria inferiore al termine della regular season, con l’appendice dei playout che avrebbe invece decretato le altre due retrocessioni. Da chiarire, inoltre, i criteri in caso di pari punti in classifica.

San Tommaso

La formazione del San Tommaso

Come si apprende dalla Gazzetta dello Sport, trenta di queste trentasei squadre hanno pronta una diffida da inviare a Governo, Coni, Figc, ritenendo la decisione «non coerente» con i principi della Figc, pur alla luce del potere ricevuto recentemente dal Decreto Rilancio. I 30 club vedono «mortificate le prospettive di realizzazione nel territorio di progetti di alta valenza sociale», non ritenendo giusti «provvedimenti afflittivi (ossia le retrocessioni)» in un mondo che «necessita di una continua opera di assistenza e stimolo». E poi: «Una simile decisione, che si aggiunge ad una conclamata situazione di crisi in essere, porterà tante società interessate al disimpegno, con effetti negativi per la realtà sociale che ognuna di esse rappresenta». I club interessati, retrocessi a tavolino, potrebbero anche chiedere un risarcimento.

Maiorano

La rete di Maiorano: Marsala in vantaggio (foto Nino La Macchia)

Promosse in Serie C: Lucchese, Pro Sesto, Campodarsego, Mantova, Grosseto, Matelica, Turris, Bitonto e Palermo.

Retrocesse in Eccellenza: Girone A: Fezzanese/Ghiviborgo/Bra (a pari punti), Vado, Verbania, Ligorna
Girone B: Levico Terme, Milano City, Dro, Inveruno
Girone C: Vigasio/Montebelluna (a pari punti), Tamai, San Luigi, Villafranca Veronese
Girone D: Crema (una partita in meno), Ciliverghe, Alfonsine, Savignanese
Girone E: Bastia, Pomezia, Ponsacco, Tuttocuoio
Girone F: Sangiustese, Avezzano, Chieti, Jesina
Girone G: Città di Anagni, Tor Sapienza, Ladispoli, Budoni
irone H: Nardò/Grumentum/Nocerina (in Eccellenza due di queste tre, tutte a pari punti), Francavilla, Agropoli
Girone I: Roccella/Corigliano (pari punti), Marsala, San Tommaso, Palmese

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva