Il Gruppo Zenith doma un coriaceo CUS Catania. Il sogno playoff continua

BAsket SchoolZenith-CUS CT Hendrych in area avversaria

Ottavo successo in campionato per il Gruppo Zenith Messina che suda più del previsto per domare la resistenza del fanalino di coda CUS Catania, ma alla fine porta a casa due punti fondamentali per la sua classifica. La squadra allenata da Ciccio Romeo ha sofferto il dinamismo della formazione catanese che ha trovato in Lo Faro (26 punti con 5 triple), Alescio (20) ed il giovanissimo Mazzoleni (15) i suoi migliori realizzatori. Fra i peloritani ottima prova di Hendrych, autore di 29 punti, 10 rimbalzi e 4 stoppate, vero dominatore in area ospite, ben supportato da Buono e Corazzon (10 punti a testa). Era atteso il ritorno in campo di Claudio Cavalieri, la sua partita si è chiusa in anticipo per un fallo di gioco che ai più sembrava fosse stato commesso da Squillaci ed un tecnico che lo hanno estromesso dal match alla fine del terzo periodo. La gara, equilibratissima, si è risolta nei minuti finali, grazie ad un break di 8-0 che ha spianato ai messinesi la strada del successo.

basket school messina

Zenith-CUS CT Palla a due

Messina parte bene, protagonisti Hendrych, dominatore del pitturato, e Buono (8-2). Corazzon mette il canestro del 14-7, gli etnei reagiscono. Alescio, Mazzoleni e Lo Faro costruiscono un break di 14-2, approfittando di una difesa statica dei biancorossi. Mazzù con il suo gioco da tre riporta sotto il Gruppo Zenith, ma l’ennesima bomba di Lo Faro vale il nuovo +5 per i cussini. Nel finale di quarto Hendrych firma il canestro del 21-24 che chiude il primo periodo. La seconda frazione è molto equilibrata, le due squadre giocano punto a punto, con sorpassi e controsorpassi che hanno appassionato il pubblico presente al PalaTracuzzi. Scolari sempre molli in difesa che Lo Faro punisce con continuità, per fortuna in attacco trovano buone conclusioni con Hendrych e Cavalieri. Alla fine del primo tempo gli ospiti chiudono avanti di una lunghezza (43-44).

basket school messina

Zenith-CUS CT Cavalieri in azione

Negli spogliatoi coach Romeo striglia la sua squadra, al ritorno in campo la difesa funziona meglio, ma s’inceppa l’attacco. Hendrych la fa sempre da padrone nel pitturato, la Basket School prova a scappare sul 56-50, ma nel finale Cuccia e Lo Faro, che approfitta del tecnico fischiato al capitano biancorosso (costretto a lasciare il parquet), ricuciono lo strappo e riportano la gara in parità alla mezzora (56-56). L’ultimo quarto è emozionante, in apertura Alescio riporta avanti i suoi, Gaetano Romeo commette il suo terzo fallo e torna in panca. Squillaci realizza la bomba, Scimone lo imita dall’angolo e poi Corazzon dalla media porta la Basket School sul 64-58. Ma non è finita, Alescio colpisce dall’arco e Cuccia va a segno da sotto. Il tap-in di Corazzon ed il canestro si Hendrych ridanno fiato al Gruppo Zenith. Gli etnei non mollano e con i canestri di Alescio, Mazzoleni e Lo Faro si riportano a condurre (68-69). Corazzon e Romeo per il nuovo +3 Messina, ma il solito Lo Faro impatta sul 72-72 a due minuti e mezzo dalla fine. Il time out chiamato da Ciccio Romeo rimanda in campo una Messina agguerrita: Buono si erge a protagonista realizzando una bomba e poi con una penetrazione regala il +5 ai peloritani. Difesa aggressiva e ripartenza con Mazzù che piazza il canestro del 79-72. Si chiude con il libero segnato da Romeo per l’antisportivo fischiato ad Alescio: 80-72. Le due squadre escono dal terreno di gioco fra gli applausi, per il Gruppo Zenith Messina il sogno playoff continua.

Gruppo Zenith Messina – CUS Catania 80-72

Parziali: 21-24; 22-20 (43-44); 13-12 (56-56); 24-16.

Gruppo Zenith Messina: Muscolino, Scimone 3, Romeo 7, Buono 10, Squillaci 6, Cavalieri 7, Hendrych 29, Mazzù 7, Corazzon 10, Calderazzo 1, Cordima n.e., Ruggeri. Allenatore: Ciccio Romeo. Assistente: Rossana Libro

CUS Catania: Lo Faro 26, Vasta, Cuccia 6, Bonaccorsi 3, Alescio 20, Matarazzo n.e., Fichera A., Baldelli, Mazzoleni 15, Fichera D. 2. Allenatore: Gaetano Russo.

Arbitri: Miragliotta e Fava di Palermo

Note: Usciti per cinque falli Diego Fichera e Cavalieri

Commenta su Facebook

commenti