Il Green Basket sfiora l’impresa, Cefalù vince in rimonta nel finale

Il Green Basket Palermo non riesce a completare un’impresa con tratti a dir poco epici, ma quanto ci va vicina la squadra palermitana: a Cefalù la Zannella vince 85-78, ribaltando con un 13-0 negli ultimi 3′ una partita quasi nelle mani dei biancoverdi. Prima della palla a due bel momento a centrocampo tra le due squadre in occasione del ricordo organizzato dalla Zannella per il cefaludese Giuseppe Cammarata, poi si comincia. Subito tanta intensità a inizio match, Lebo firma i primi punti Green, risponde Malagoli con un and one. Dall’altra parte Lebo sotto canestro è micidiale, ma tutti gli altri mancano di precisione: Cefalù ringrazia e allunga con cinque punti di fila di Sodero e un gioco da quattro punti di Cooper (16-7). Un 1/2 di Lebo dai liberi e la tripla di Gullo interrompono il parziale di 15-0 della squadra di casa, che rimane però avanti nettamente 27-11 a fine primo periodo.

Le 2 squadre unite ricordano il compianto Giuseppe Cammarata. Foto CefalùSport

Le 2 squadre unite ricordano il compianto Giuseppe Cammarata. Foto Cefalusport

Il Green ricomincia a giocare in attacco trovando punti dai liberi e con un canestro più fallo di Lombardo, ma Cefalù riesce a mantenere il margine sempre ampio con le magie del play americano Cooper, letteralmente scatenato. Coach Bonanno prova a svegliare la squadra e rimedia un fallo tecnico, ma i suoi ritrovano ossigeno e un po’ di coraggio con la tripla di Cacciavillani nel finale di secondo quarto: la Zannella però rimane sul 45-31 all’intervallo. Da registrare negli ultimi secondi del parziale un troppo severo antisportivo sanzionato a Gullo, da cui la squadra di casa riesce a ricavare un solo punto.

Zannella Cefalù Serie C Silver

Deshaun Cooper

Il Green alterna zona e uomo cercando di cambiare un po’ lo spartito del match saldamente in mano alla squadra di casa. La tripla di Lombardo e soprattutto cinque punti di Cacciavillani portano i palermitani, al massimo sforzo, sul -8 dopo 26′ di gioco (56-48). Trevisano e soci giocano il tutto per tutto nel terzo quarto e lo fanno bene iniziando una prodigiosa rimonta (a dispetto di qualche fischio rivedibile), con Cacciavillani e Gullo sugli scudi: il play mette una tripla strepitosa e poi anche il sorpasso dai liberi (63-64). In difesa il quintetto, grazie anche al buon impatto di un Tagliareni che argina Cooper con la sua proverbiale effervescenza, marcia a pieno ritmo e solo qualche ingenuità di troppo consente a Cefalù di rimanere avanti dopo 30′, sul 66-65.

Lombardo del Green Basket

Peppone Lombardo

L’inerzia della partita adesso però è biancoverde e rinforza il concetto un gioco da tre punti di Lombardo a inizio quarto periodo. Il Green riesce a imbrigliare Cefalù, che litiga col ferro sbagliando ora anche i tiri aperti, mentre dall’altra parte si strappano punti con intensità e cuore. Karlo Lebo entra con la moto per il +6 (70-76) a 5′ dalla fine. Lombardo mette dalla media i punti del 72-78, poi però la squadra palermitana si blocca: l’intensità di Cefalù, il fattore campo del “Pala Ignazio Cefalù” e la classe degli americani Sims e Cooper sono troppo per la squadra di coach Bonanno. L’alley-oop del pareggio di Sims è un segnale di quello che accadrà nei successivi 2 minuti, in cui un’altra poderosa schiacciata dell’americano e la tripla del redivivo Cooper firmano il sorpasso e chiudono le ostilità. Il finale è 85-78, il Green può recriminare per la gestione del finale di gara (oltretutto senza Lebo, uscito per cinque falli a 2′ dal termine) ma nel complessivo la prestazione dei biancoverdi è stata assolutamente gladiatoria, specie nella seconda metà di gioco.

Zannella Cefalù-Green Basket 85-78

Green Basket – Gullo 20 (3/6, 1/3, 5/7), Cacciavillani 17 (2/2, 3/5, 3/6), Lebo 12 (4/6, 4/4, 0/2), Lombardo 15 (4/5, 4/8, 1/6), Trevisano 2 (1/2, 0/3); Jovic 8 (0/1, 4/10), Tagliareni (0/2), Fazio 4 (2/4, 1/5, 0/1), Biondo ne, Lupo ne, Cerasola ne, Vitale ne. All. Bonanno, Vice: Verderosa.
(T2: 18/37, T3: 9/27, Rimbalzi: 26, Recuperi: 7, Perse: 16, Assist: 12, Punti in area: 28, Valutazione: 54)

Zannella Cefalù – Cooper 32, Sodero 8, Mollura 3, Sims 22, Malagoli 13; Cefalù 3, Baiardo, Terrasi 4, De Lise, Mezzapelle ne. All. Priulla.

Arbitri: Massimiliano Lucifero di Milazzo (ME) e Sara Sciliberto di Messina.

NOTE
Parziali: 27-11, 18-20 (45-31), 21-34 (66-65), 19-13 (85-78).

Falli: Green 25 – Cefalù 21. Tiri liberi: Green 15/24 – Cefalù 25/28.

Uscite per falli: Lebo (Green Basket).

STATISTICHE GREEN

Rimbalzi: Gullo 2, Fazio 2, Lebo 2, Lombardo 5, Jovic 10, Trevisano 4, Tagliareni 1.

Recuperi: Fazio 3, Lebo 1, Lombardo 1, Jovic 1, Cacciavillani 1.

Assist: Gullo 3, Fazio 6, Lombardo 2, Cacciavillani 1.

Falli subiti: Gullo 6, Fazio 3, Lebo 3, Lombardo 2, Jovic 1, Trevisano 1, Cacciavillani 1.

Valutazione: Gullo 19, Fazio 2, Lebo 5, Lombardo 12, Jovic 9, Trevisano -2, Cacciavillani 14, Tagliareni -5.

Ufficio Stampa Green Basket

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti