Grande fermento per la Rescifina Messina. Caudo: “Cerchiamo soddisfazioni in un anno di transizione”

Dopo le ultime settimane caratterizzate da svariate riunioni organizzative in sede tra i dirigenti e con il parco giocatrici la Rescifina Messina mette nel mirino la nuova stagione sportiva non lasciando nulla al caso. Il settore femminile osserva l’ennesima riforma dei campionati che ha unificato la serie B e la C femminile e la società del presidente Piccolo cerca nuovo slancio per difendere un nome titolato, giunto alla sua dodicesima partecipazione complessiva tra serie B (8 stagioni) e B d’Eccellenza (tre). Col dirigente responsabile Giuseppe Caudo, fedelissimo e da sempre in pianta stabile nei quadri dirigenziali della società della città dello Stretto fondata nel 1991 e con trascorsi anche in massima serie, facciamo il punto della situazione e definiamo il nuovo organico senza perdere di vista il punto di partenza, un campionato in cui programmare ua promozione è impresa assai ardua.

Il dirigente responsabile della Rescifina Messina Giuseppe Caudo

Il dirigente responsabile della Rescifina Messina Giuseppe Caudo

“Sotto gli occhi di tutti si pone la nuova riforma del torneo che propone una possibilità di spareggio per le prime due squadre classificate al termine di una lunga post season mentre a breve il Consiglio Federale deciderà se le retrocessioni verranno bloccate anche se perdere il diritto sportivo è molto difficile. Al via siamo in dieci squadre (l’altra messinese è il Cus Unime, ndc) che si affronteranno per diciotto giornate”.
L’organico è in via di definizione e l’obiettivo è ben chiaro nella mente dell’esperto dirigente bianco azzurro e punto di riferimento in Federazione, ricoprendo diversi incarichi come quello di Delegato per la Provincia.

“Prioritario sarà far crescere le giovani che troveranno maggiore spazio quest’anno. Mi riferisco alla ’95 Davì o a Sconti (’99) che ci aiuteranno a fare bella figura contro alcuni team esperti per la categoria. Altre ragazze si stanno allenando e andranno valutate anche in relazione agli impegni personali, serve continuità nell’impegno. Le senatrici saranno Marchese, Romeo e Derkaoui con la sorpresa rappresentata dal ritorno, seppur part time, all’attività agonistica di Elvira Zaccone. In pianta stabile anche Morabito (via Planet e Lions), Russo e Vitale (entrambe dalla Lions) e la pattese Giordano. Le defezioni sono rappresentate invece da Gambino, trasferitasi per motivi personali a Malta, Vento che ha recentemente accettato un’offerta dalla serie B di Viareggio, al contempo i rapporti rimangono ottimo anche con Ripellino che ha dato tanto negli ultimi anni ma la pivot non sarà ai nastri di partenza e infine Barlassina che fino all’ultimo proveremo ad aggregare al gruppo”.

L'allenatrice Lilia Malaja

L’allenatrice Lilia Malaja

Ecco gli obiettivi della squadra ribaditi dal dirigente: “Faremo un campionato tranquillo senza tralasciare le sane ambizioni che rendono più coinvolgente una stagione. Il campionato d’altronde non concede grandi speranze di programmazione del salto di categoria con soli quattro posti su base nazionale per la serie A2”.
Continuità per quanto riguarda il quartiere generale e la conduzione tecnica della Rescifina rimasto identico a quello degli scorsi anni.
“Svolgeremo tutta l’attività al PalaTracuzzi dove andiamo avanti nonostante le diverse istanze delle società utilizzatrici. Giocheremo in via Rocca Guelfonia anche i campionati giovanili. Lo staff tecnico è composto da Lilia Malaja e Rossana Libro che stanno lavorando duramente in vista di un esordio che potrebbe anche slittare alla prima settimana di novembre”.
Capitolo conclusivo sulle dirette avversarie e le prime amichevoli precampionato che terminano l’analisi.
“Le insidie non mancheranno e per farci un’idea sulla reale competitività delle avversarie giocheremo tre-quattro amichevoli iniziando sabato prossimo quando affronteremo in campo neutro (un campo in provincia, ndc) il Verga Palermo di serie A3. In via di definizione anche un test con la Lazur Catania squadra già affrontata lo scorso anno in prestazione”.

Uno dei punti di forza della squadra sarà Elena Marchese

Uno dei punti di forza della squadra sarà Elena Marchese

Commenta su Facebook

commenti