Giudice, un turno di squalifica per Auteri e Mallamo. Messina multato di 500 euro

MallamoMallamo, all'esordio da titolare, si appresta a calciare (foto Andrea Rosito)

Il Giudice Sportivo della Lega Pro, dopo le gare della quindicesima giornata del girone C, ha squalificato per un turno il tecnico del Messina, Gaetano Auteri, espulso nella gara contro la Turris, “per avere, al 31° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’Arbitro, in quanto esce intenzionalmente dall’area tecnica per dissentire nei confronti di una sua decisione. Misura della sanzione in applicazione degli artt.13 comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta”. L’allenatore giallorosso sarà costretto ad osservare dalla tribuna il match di Foggia. Una giornata di squalifica anche per il centrocampista Andrea Mallamo, che era stato espulso per doppia ammonizione nel confronto con i corallini. Il centrocampista salterà la sfida dello “Zaccheria”. Entra in diffida, invece, il difensore Antony Angileri, alla quarta ammonizione stagionale. Sesto cartellino per Amara Konate. Lorenzo Catania è giunto alla terza sanzione, Gabriele Berto alla seconda.

Gaetano Auteri

Un primo piano di Gaetano Auteri (foto Paolo Furrer)

Ammenda di 500 euro all’Acr Messina “per avere i suoi sostenitori posizionati nella Curva loro riservata intonato cori oltraggiosi nei confronti dei tifosi della Squadra avversaria, al 25° minuto del secondo tempo per due minuti circa e dal 36° al 42° circa del secondo tempo. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 25, comma 3, C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti e considerati i modelli organizzativi adottati ex art. 29 C.G.S.”.

Tra i calciatori inflitte due giornate a Romano (Taranto), una a Cortinovis (Latina) e Gasperi (Monterosi). Un turno di stop, inoltre, per Ezio Capuano, tecnico del Taranto, espulso durante la gara giocata ad Avellino “A) per avere, al 25° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti della Quaterna Arbitrale, in quanto protestava reiteratamente per dissentire nei confronti del loro operato; B) per essersi trattenuto all’interno del tunnel che conduce agli spogliatoi dopo il provvedimento di espulsione”. Tra le altre ammende alle società: 3.000 euro al Taranto, 2.500 al Potenza, 1.800 alla Virtus Francavilla, 1.500 alla Juve Stabia, 500 al Foggia.

Autori

+ posts