Giudice sportivo – Messina e Reggina multate dopo il derby. Matera, due squalificati

Messina e Reggina multate dal Giudice sportivo della Lega Pro dopo il derby di domenica al San Filippo. Ammenda di 2.000 euro al club giallorosso “perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco e facevano esplodere sette petardi, senza conseguenze; per esposizione di uno striscione offensivo verso l’opposta tifoseria”. Amaranto puniti invece per 1.500 euro “perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore alcuni petardi, senza conseguenze; per esposizione di uno striscione offensivo verso l’opposta tifoseria”. Inflitte a Melfi e Savoia, inoltre, rispettivamente 1.500 e 500 euro di multa. Tra i giocatori tre turni di stop per Grea e Potenza (Foggia) e Gallo (Melfi). Due a Diakite (Casertana). Una giornata a D’Aiello e Letizia (Matera), assenti dunque contro il Messina, Marano, Cissè, Cruciani e Idda (Casertana), Capua e Catinali (Aversa Normanna), Rigione (Catanzaro), Lepiller (Juve Stabia), Mannini (Lecce), Medina (Martina), Sirigu (Savoia). Ciciretti del Messina in diffida, per essere giunto alla terza ammonizione stagionale. Per gli allenatori tre turni a Saladino (Vigor Lamezia).

Commenta su Facebook

commenti