Gay allo scadere regala la vittoria all’Orlandina. Treviglio va ko in una gara pazza

Johnson e GayJohnson porta in trionfo Flavio Gay

Incredibile finale al PalaFantozzi, dove l’Orlandina Basket conquista la quinta vittoria in fila battendo Treviglio 98-97! Un finale thriller, con i biancoazzurri sotto di 4 punti a 20” dalla fine che riescono a rimontare e poi battere Treviglio con un canestro a 8” dalla fine di Gay in contropiede che in settimana era in dubbio per noie fisiche. L’ultima azione di Frazier non va a buon fine e i locali possono festeggiare una vittoria quantomeno insperata soltanto pochi secondi prima.

Il play Matteo laganà imposta lazione

Il play Matteo Laganà imposta lazione

Top scorer ancora una volta Jordan Floyd con 29 punti, ma a rubare la scena è il gladiatore Samuele Moretti: per lui 26 punti, 16 rimbalzi, 7 assist per un 48 totale di valutazione. 14 per il match-winner Flavio Gay, 10 per Taflaj, 8 e 11 per Fall, 8 anche per Johnson, espulso a fine primo tempo per aver commesso un fallo antisportivo e un fallo tecnico. L’Orlandina adesso andrà alla ricerca della sesta vittoria consecutiva, nel big match di Orzinuovi tra le terze in classifica in programma lunedì prossimo alle ore 20.0 al PalaBertocchi.

La cronaca del match:

La gara prende il via a ritmi altissimi, con ben 12 punti nei primi 100 secondi di gioco. Treviglio prova a prendere il largo con la tripla di Sarto, ma i paladini replicano con Taflaj e Floyd. Sono i tre punti di Pepe a portare gli ospiti sul +6 (12-18) dopo cinque minuti di gioco, ma con Moretti ed il gioco da tre punti di Floyd, Capo d’Orlando torna sul -1. Frazier e Floyd si danno del filo da torcere, ed è la tripla di Del Debbio a riportare la parità a quota 22. Anche Nikolic è preciso dall’arco, così come Taflaj (25 pari). Reati chiude il gioco da tre punti, mentre con Floyd e Moretti l’Orlandina passa in vantaggio per la prima volta nella gara.

Jordan Floyd semina il panico nella difesa avversaria

Jordan Floyd semina il panico nella difesa avversaria

Le grandi protagoniste dei primi cinque minuti del secondo periodo sono le difese. Capo d’Orlando si schiera a uomo e gli ospiti riescono a muovere la retina solo con la tripla di Reati. La situazione cambia nella seconda metà del quarto, con a segno Floyd, Nikolic e Frazier, che si inserisce senza troppi problemi nella difesa biancoazzurra. La tegola per l’Orlandina è l’espulsione di Johnson dopo il canestro del -3 (38-41), quando mancano 23 minuti e mezzo al termine della gara, per il fallo tecnico che fa seguito al precedente fallo antisportivo. Pepe e Frazier portano Treviglio sul +8 (38-46), mentre Gay infila la tripla da 7 metri e mezzo, ma è ancora Pepe a trascinare i suoi sul +9 (43-52). Nel finale con Moretti e la tripla di Gay Capo d’Orlando torna sul -4 (48-52) ma Sarto mette la tripla dall’angolo che manda le squadre negli spogliatoi sul 49-55.

Al rientro dall’intervallo lungo è il festival delle triple: vanno a segno Sarto, Floyd, Frazier, mentre Reati porta Treviglio sul massimo vantaggio, +12 (54-66), ma i paladini si rifanno sotto con la tripla di Gay ed un super Samuele Moretti, che si fa sentire in difesa e sotto le plance, chiudendo il gioco da tre punti che vale il -7 (64-71). Treviglio prova a tenersi ancora a distanza con le triple di Sarto e Bogliardi, ma a salire in cattedra è ancora Moretti, insieme a Taflaj, con il 2/2 del numero 33 in maglia biancoazzurra che chiude il terzo parziale sul 71-75.

Moretti

L’Mvp Samuele Moretti appeso al canestro

In avvio di ultimo quarto Frazier infila la tripla, ma è ancora Moretti-show, con Floyd e Fall ad allungare sul +5 (85-80). Treviglio però reagisce, con Pepe e Nikolic e la tripla di Sarto che porta gli ospiti in vantaggio (86-87). A Floyd replica Frazier, ma Nikolic mette la tripla del +2 (90-92). È ancora Moretti a prendersi sulle spalle i suoi, chiudendo il gioco da tre punti che riporta avanti Capo d’Orlando. Treviglio non molla e, anche grazie ad alcune disattenzioni dei padroni di casa, Frazier e Nikolic trovano il fondo della retina per il +4 con 55’’ ancora da giocare (93-97). I paladini non demordono e negli ultimi 20 secondi il protagonista è Flavio Gay, che subisce due falli e dalla lunetta porta Capo d’Orlando sul -1 a 14 secondi dalla fine. In un finale al cardiopalma Fall ruba palla a Reati, innescando il contropiede chiuso da Gay, che porta i paladini sul +1 a 8’’ dalla fine. Frazier prende il tiro del possibile controsorpasso, ma non tocca nemmeno il ferro e i biancoazzurri possono festeggiare la vittoria.

Orlandina Basket – Blu Basket Treviglio 98-97
Parziali: 29-28; 49-55; 71-75§
Orlandina Basket: Ravì n.e., Taflaj 10, Gay 14, Floyd 29, Laganà, Johnson 8, Del Debbio 3, Triassi n.e., Lo Iacono n.e., Fall 8, Dore n.e., Moretti 26. Coach: Marco Sodini.
Blu Basket Treviglio: D’Almeida 10, Sarto 18, Nikolic 13, Reati 13, Amboni n.e., Corini n.e., Bogliardi 3, Manenti, Frazier 19, Pepe 21, Taddeo n.e.. Coach: Devis Cagnardi.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva