Ganzirri battuto a Trappeto

Massimiliano Drago
Massimiliano Drago

Massimiliano Drago

Prima delusione stagionale per l’ASP Ganzirri, impegnata nel campionato di Serie C femminile. Dopo il netto successo di domenica scorsa contro l’Atletico Ragusa, questa volta la squadra gialloblù è uscita sconfitta dalla trasferta di Trappeto per 3-2, al termine di una gara che, con un po’ di fortuna in più e un pizzico d’esperienza, avrebbe potuto avere esito diverso. Nessun rammarico, comunque, per le rivierasche, dall’età media molto bassa nel roster.

Dopo aver concesso due reti alle avversarie nei primi 15’ di gioco, in entrambi i casi maturate su tiri da fuori area, il Ganzirri ha reagito, sfiorando più volte il gol. Marcatura arrivata nella seconda frazione di gioco, al 6’, con Gessica Andaloro. Le ospiti, galvanzzate dalla segnatura, a questo punto hanno alzato il proprio baricentro, ma dopo aver sprecato le occasioni per il pareggio hanno subìto il 3-1. La squadra allenata dal mister Massimiliano Drago ha continuato il forcing messo in atto per tutto il secondo tempo e, al 22’, ancora con Andaloro, ha accorciato le distanze. Palpitanti i minuti finali, ma al triplice fischio il risultato ha condannato le rivierasche.

A fine gara, queste le parole del tecnico dell’ASPG, Massimiliano Drago: “Abbiamo giocato contro una buona squadra che, soprattutto ad inizio gara, ci ha chiuso ogni spazio. Siamo riusciti a prendere le misure solo dopo il doppio svantaggio, riuscendo comunque a tenere il match vivo e vibrante fino alla fine. Stiamo lavorando su di un gruppo giovanissimo che dall’analisi degli errori potrà solo crescere”.

Domenica prossima le ragazze dei laghi torneranno a giocare in riva allo Stretto, questa volta contro lo Zafferana. Inizio alle 16 presso l’impianto sportivo “Trocadero Club” di Villaggio Pace.

 

Commenta su Facebook

commenti