Gabriele: “Non abbiamo concesso nulla. Grande sacrificio da parte di tutti”

Ernesto GabrieleIl tecnico Ernesto Gabriele in sala stampa (foto Alfredo Consoli)

Ad Acireale è maturato il secondo pareggio della gestione di Ernesto Gabriele e per la seconda volta in stagione i granata sono rimasti a secco di reti di fronte al loro pubblico. Era accaduto soltanto il 17 novembre, con il Licata.

Il tecnico del Fc Messina è soddisfatto per la prova offerta dai suoi: “Abbiamo disputato una buona partita. Sapevamo che era un avversario duro da affrontare. Non abbiamo praticamente concesso alcun tiro in porta e controllato la loro fase di possesso, costruendo varie occasioni su un campo molto difficile”.

Testi Fracidi

I Testi Fracidi presenti ad Acireale (foto Alfredo Consoli)

Giuffrida e compagni sono tornati a fare punti in trasferta dopo i ko con Palermo e Giugliano. I campani hanno nuovamente superato i peloritani, agganciati dal Troina al quarto posto. Resta però il +3 sull’Acireale sesto: “Non è stata la partita perfetta ma l’abbiamo giocata nel migliore dei modi. Considerato quello che si è creato, meritavamo qualcosa di più. Penso al palo di Dambros e a tante altre occasioni non finalizzate. Poi è normale che quando si scontrano due squadre di spessore si è anche costretti a volte a contenere”.

Nella stracittadina con l’Acr non ci saranno gli squalificati Giuffrida e Carbonaro. E l’assenza del capocannoniere di squadra si è fatta sentire ancora una volta. “Abbiamo preparato la partita sapendo di dovere fare a meno di una prima punta di riferimento. Melillo e Coria, due trequartisti, hanno agito tra le linee. Correnti e Dambros hanno svolto un lavoro enorme sugli esterni, inserendosi a più riprese. Domenico Marchetti era a mezzo servizio con una spalla malmessa, ma ha fatto bene come Quitadamo. Anche in mezzo al campo abbiamo offerto una prova di grande sacrificio”.

Coria

Coria si è sacrificato anche in fase di copertura (foto Alfredo Consoli)

Nel finale positivo l’ingresso di Geran, subito incisivo. Gabriele si gode quindi la sua panchina: “È una costante, chi subentra dà sempre il massimo. Questo è sintomo di un gruppo composto da uomini e non da giocatori che pensano soltanto a fare un po’ di minutaggio. Sono uno spogliatoio fantastico, fuori dal comune”.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma